Zlatan Ibrahimovic, la storia di un capocannoniere.

Zlatan Ibrahimovic

Abbiamo voluto ripercorrere le tappe del capocannoniere , Zlatan Ibrahimovic, attuale attaccante del Milan .

Zlatan Ibrahimovic nasce a Malmö in Svezia il 03 ottobre 1981 da genitori jugoslavi immigrati in Svezia, per questo motivo a volte viene chiamato “lo zingaro”. Dopo aver giocato nel Balkan, nel 1995, a 13 anni, Ibrahimovic inizia a giocare nel Malmö FF, squadra svedese.

Nel 2001 Ibrahimovic viene acquistato dall’Ajax e si trasferisce in Olanda e il 31 gennaio 2001 esordisce nella nazionale svedese contro le Isole Faroer e nel 2002 partecipa alla Coppa del Mondo in Corea e Giappone. Due anni più tardi partecipa con la Svezia agli Europei 2004 in Portogallo.

Serie A: il passaggio alla Juventus

Lo stesso anno Ibrahimovic lascia l’Olanda per andare a giocare in Italia, nella Juventus esordendo in Serie A nella partita contro il Brescia segnando il suo primo gol nel campionato italiano di calcio.

Nel 2006 la Juventus viene retrocessa in Serie B per via dello scandalo Calciopoli e Ibrahimovic viene acquistato da Massimo Moratti, presidente dell’Inter. Viene convocato per i Mondiali 2006 in Germania. Il 22-09-2006 nasce il primo figlio di Zlatan Ibrahimovic, Maximilian, avuto dalla compagna Helen Seger e il 6-3-2018 nasce Vincent Ibrahimovic, secondo figlio . Il 31-05-2009 per la prima volta nella sua carriera, Ibra vince la classifica cannonieri di Serie A con 25 reti (in 35 gare disputate).

Zlatan Ibrahimovic passaggio al Barcellona .

Il 27-07-2009 Zlatan Ibrahimovic passa al Barcellona firmando un contratto di 5 anni, proprio nella stagione in cui l’Inter vincerà il triplete con Mourinho. Ad agosto del 2010 Zlatan Ibrahimovic firma per il Milan (prestito gratuito e diritto di riscatto di 24 milioni di euro).

Il Milan vince il suo 18° scudetto e per lui è l’ottavo scudetto consecutivo. A giugno del 2012 partecipa agli Europei 2012 in Polonia e Ucraina con la Svezia ma viene eliminato alla fase a gironi. A Novembre 2011 esce nelle librerie il libro “Io, Ibra” (titolo originale in svedese “Jag ar Zlatan“, l’autobiografia di Zlatan Ibrahimovic scritta insieme a David Lagercrantz.

Nel 2012 Zlatan Ibrahimovic, con 28 gol segnati, si aggiudica il titolo di capocannoniere della Serie A 2011-2012 con la maglia del Milan. Lo stesso anno viene acquistato dai francesi del Paris Saint-Germain (PSG). Per lui un contratto triennale da 14 milioni di euro l’anno.

Ibrahimovic esordisce in Ligue 1 nella partita PSG-Lorient 2-2 e segna una doppietta. Il 14-11-2012 nella partita amichevole Svezia – Inghilterra 4-2 (reti: Welbeck 35′, Caulker 38′, Ibrahimovic 20′, 77′, 84′, 91′), Zlatan Ibrahimovic segna quattro gol, di cui l’ultimo con una una spettacolare rovesciata da 25 metri.

Zlatan Ibrahimovic vince la Ligue 1, il campionato francese, con il PSG. Diventa anche il capocannoniere del campionato con 30 reti in 34 partite. Il 03-08-2013 vince la Supercoppa di Francia (PSG – Bordeaux 2-1) e dopo circa due mesi realizza quattro reti in una partita della fase a Gironi di Champions League 2013-2014 . Ibra vince con il PSG la Coupe de la Ligue 2013-2014 (Coppa di Lega Francese) battendo in finale l’Olympique Lyonnais per 2-1.

Nel 2014 ai “Trophées UNFP du football” Ibra vince il titolo di miglior giocatore della Ligue 1 e anche quello per il gol più bello. Nello stesso anno vince per la seconda volta consecutiva il campionato con il Paris Saint-Germain e il titolo di capocannoniere .

Nel 2015 Ibra vince la Coppa di Lega francese (PSG-Bastia 4-0) segnando 2 gol in finale, vincendo anche la Trophée des champions 2015 (Supercoppa di Francia) battendo l’Olympique Lione 2-0 nello Stadio Olimpico di Montreal.

Lo stesso anno Ibra diventa il miglior marcatore di sempre con la maglia del PSG. Realizza infatti due reti nella partita Paris Saint-Germain – Olympique Marsiglia 2-1 e raggiunge quota 110 gol con i parigini, superando il vecchio detentore del titolo, Pauleta (109 gol col PSG). Il 13-03-2016 Ibra segna 4 gol nella partita Troyes-PSG 0-9 e il Paris Saint Germain vince il campionato francese 2015/2016 con otto turni di anticipo.

Ibrahimovic annuncia il suo addio al PSG dopo quattro stagioni di successi e dichiara “I came like a king, I left like a legend” (“Sono arrivato come un re, me ne vado come una leggenda”).A maggio del 2016 Ibra vince la Coupe de France 2015/2016 segnando nella finale una doppietta. Risultato finale Olympique Marsiglia – PSG 2-4.

Ibrahimovic viene inserito dal CT della nazionale svedese Erik Hamren nella rosa dei 23 calciatori della Svezia che prenderanno parte agli Europei di calcio 2016 in Francia.Il 22-06-2016 la Svezia di Ibrahimovic viene eliminata nella fase a gironi di Euro 2016 .

Chiude la sua esperienza con la Svezia con 62 gol in 116 partite. Il 30-06-2016 Ibra ha annunciato di aver firmato un contratto con il Manchester United, dove giocherà la stagione 2016/2017. Al Manchester UTD Zlatan ritrova Jose Mourinho, che lo aveva già allenato all’Inter nella stagione 2008-2009.

Il suo passaggio a Red Devils avviene a costo zero, e Ibra firma un contratto annuale percependo 15 milioni di euro all’anno. Ibrahimovic vince il suo primo trofeo con il Man Utd. Si aggiudica infatti la FA Community Shield 2016 segnando il gol vittoria nella partita Leicester City – Manchester Utd 1-2 .

Il 14-08-2016 Ibra esordisce in Premier League nella partita Bournemouth – Manchester United 1-3. Segna all’esordio anche nel campionato inglese.Il 14 e 15 novembre 2016 esce nelle sale italiane “Ibrahimovic – Diventare leggenda”, il film documentario che racconta le origini del calciatore svedese. Dopo alcuni mesi Ibrahimovic vince la English Football League Cup 2016/2017 (EFL Cup) con il Manchester United, segnando due reti in finale.

Nell’aprile del 2017 Ibra si infortuna durante la partita Manchester United-Anderlecht 2-1, valida per i quarti di finale di Europa League 2016/17. Per lui rottura del legamento crociato anteriore e posteriore e stagione finita.

Ibra resta svincolato perché il Man.Utd non esercita l’opzione di riscatto per via dell’infortunio. Il 24-08-2017 Ibrahimovic firma di nuovo con i Red Devils, per lui un altro anno di contratto. A marzo 2018 Ibra rescinde il contratto con il Manchester United e firma per i Los Angeles Galaxy, dove giocherà nella Major League Soccer americana.

A marzo 2018 iniziano le prime voci di un suo possibile ritorno in nazionale per i Mondiali 2018 in Russia, a cui la Svezia prenderà parte. Esordisce in MLS nel derby della città degli angeli tra LA Galaxy e Los Angeles FC. I Galaxy sono sotto per 3-0 quando al 71′ Zlatan entra in campo, segna una doppietta e i Galaxy ribaltano il risultato, vincendo 4-3.

Un esordio da sogno per Ibra, che a fine partita commenta così: “Ho sentito i tifosi cantare vogliamo Zlatan, e gli ho dato Zlatan”. E ancora: “È la mia storia, quando vado in una nuova squadra, segno sempre all’esordio”. Ad ottobre del 2019 viene inaugurata a Malmoe (in Svezia) la statua dedicata a Ibrahimovic dalla sua città natale realizzata da Peter Linde.

Il 13-11-2019 Ibrahimovic annuncia il suo addio ai Los Angeles Galaxy. Lo fa a modo suo, dichiarando: “Sono venuto, ho visto, ho conquistato. Grazie LA Galaxy per avermi fatto sentire di nuovo vivo. Ai tifosi del Galaxy: volevate Zlatan, vi ho dato Zlatan. Prego. La storia continua… Ora tornate a guardare il baseball”.

A 38 anni non ha però ancora voglia di smettere e si parla di un suo possibile ritorno in Serie A. Le squadre interessate a lui sarebbero Milan, Napoli e Bologna. Il 27-11-2019 Ibrahimovic acquista il 50% di AEG Svezia, holding che detiene la proprietà dell’Hammarby IF, squadra di calcio di Stoccolma. In seguito a questo annuncio i tifosi del Malmoe si sentono traditi e danneggiano la statua di Ibra.

Il 27-12-2019 viene comunicato ufficialmente il ritorno di Ibrahimovic al Milan. Per Zlatan contratto di sei mesi, con opzione per la stagione successiva.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *