Udinese Napoli, le probabili formazioni di Serie A.

Udinese Napoli

L’Udinese di Luca Gotti sfida il Napoli di Carlo Ancelotti, nella 15ma giornata di Serie A.

L’Udinese al quattordicesimo posto assieme a Sassuolo e Lecce a quota 14 punti, ospita il Napoli al settimo posto in classifica con 20 punti, nella 15.ma giornata di campionato della Serie A.

L‘Udinese ha perso contro la Lazio per 3-0 nell’ultima sfida di campionato e cercano in tutti i modi di non passare nella zona retrocessione. Anche il Napoli ha perso contro il Bologna per 1-2 e pare che, tale crisi , sia dovuta dalle divergenze tra Società e calciatori.

La partita Udinese-Napoli si giocherà sabato 7 dicembre 2019 alle ore 18.00 allo Stadio Dacia Arena e sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite).

Gli abbonati grazie a Sky Go potranno seguire la partita anche in diretta streaming, sia sul proprio pc o notebook, sia su dispositivi mobili quali tablet e smartphone. Se vuoi rimanere aggiornato sul campionato della Serie A, visita la pagina mainsport.   Nel primo caso basterà solo collegarsi alla pagina ufficiale della piattaforma, mentre nel secondo bisognerà scaricare l’app.

In alternativa c’è l’opzione Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che permette di seguire il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare a chi acquista uno dei pacchetti offerti.

Probabili formazioni Udinese Napoli

Gotti dovrebbe schierare il  3-5-2 . Tra i pali Musso, con davanti la difesa composta da: Nuytinck, TroostEkong e Rodrigo Becao. A centrocampo probabile conferma per Mandragora, De Paul, Stryger Larsen e Opoku, con  ballottaggio Samir-Walace. In attacco confermata la coppia Okaka-Nestorovski.

Carlo Ancelotti dovrebbe scendere in campo con il  4-3-3. Tra i pali probabile ballottaggio tra Meret ed Ospina. Maksimovic giocherà sulla fascia destra , dall’altra parte Di Lorenzo con Manolas e Koulibaly al centro della difesa. A centrocampo Elmas con Zielinski al centro e Fabian Ruiz a centro-destra. Il tridente d’attacco sarà composta molto probabilmente da: Insigne-Lozano, con ballottaggio tra Llorente e Mertens .

Udinese (3-5-2): Musso, Nuytinck, Troost-Ekong, Rodrigo Becao, De Paul, Mandragora, Stryger Larsen, Opoku, Samir (Walace), Nestorovski, Okaka.

Napoli (4-3-3): Meret (Ospina), Maksimovic, Koulibaly, Manolas, Di Lorenzo, Elmas, Zielinski, Fabian Ruiz, Lozano, Mertens (Llorente), Insigne.

Reader Interactions

Comments

  1. Giovanni Rodriguez says

    Il gioco di Ancellotti, qualsiasi sia la sua formazione , è sempre lento e prevedibile, passaggi orizzontali, passaggi indietro, pochi affondi, e se anche le punte si muovono sono mal servite e sempre in ritardo sui loro scatti in profondità. Manca del tutto velocità di esecuzione , pochissimi i passaggi di prima intenzione,, manca del tutto il pressing per cui la difesa è sempre in affanno, vedi ad esempio il 2° goal, quello vincente del Bologna, due passaggi e difesa napoletana tagliata a fette. Il gioco di Ancellotti latita perché è evidente che giocatori sono mal preparati dal punto di vista fisico, calano sempre al secondo tempo e non sono quei campioni cui era abituato Ancellotti, che sopperivano con la classe alla scarsa preparazione fisica. Oggi la serie a è diversa dagli anni che furono, chi non corre è fottuto, guai chi molla, e negli allenamenti settimanali devono sudare, tutto il giorno. Il male principale del Napoli infine è il centrocampo poco assortito, vedi il Cagliari come esempio,, e oggi lamentiamo Rog e Dewuira e l’Allan dei bei tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *