Quantcast

Udinese Inter Conte, le parole in conferenza stampa

Udinese Inter Conte

Il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del match contro l’Udinese, ha parlato in conferenza stampa.

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, in vista della sfida in trasferta contro l’Udinese, ha parlato in conferenza stampa.

Inter Conte: Che partita si aspetta contro l’Udinese?

“Non bisogna mai affrontare le gare con superficialità in Italia, soprattutto contro squadre come l’Udinese, una squadra fisica, strutturata, con buoni giocatori di gamba e forti in ripartenza. Una gara da non sottovalutare e preparare al meglio”

Dopo le tre partite con Roma, Fiorentina in Coppa Italia e Juve a che punto è l’Inter? Cosa può trarre da questo mini-ciclo e in particolare dalla vittoria contro i bianconeri?

“Quando batti squadre forti come la Juventus devi aver fatto per forza di cose un’ottima partita, sbagliando pochissimo. Siamo stati bravi a sfruttare i loro punti deboli, stando molto attenti e non commettendo errori. Una gara che ci ha dato tre punti e ci ha fatto capire che siamo sulla strada giusta, anche se sappiamo che c’è ancora tantissima strada da percorrere e dobbiamo lavorare ancora di più. Sono partite che devono darci ancora più entusiasmo per lavorare anche più duramente rispetto a prima”.

Quanto è importante ora confermarsi dopo una prestazione come quella contro la Juve?

“L’Inter, per storia e tradizione, deve cercare di ottenere il massimo in ogni partita. Domani si ricomincia, ci sono tre punti in palio contro un’ottima squadra. Dobbiamo giocare nella stessa maniera rispetto alla partita contro la Juventus”.

Arrivato al giro di boa del campionato, pensa che Inter e Milan abbiano raggiunto la Juventus?

“Io ho sempre detto che considero questo campionato estremamente combattuto, con sette squadre che possono giocare per un duplice obiettivo, scudetto e zona Champions. Il girone d’andata ha confermato questo, qualcuno ha viaggiato con passo più spedito e altre meno”.

Potrebbe interessarti anche: Giuseppe Meazza la storia di un vero campione.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *