Lo Spezia di Vincenzo Italiano ospita la Lazio di Simone Inzaghi, nella decima giornata di campionato della Serie A.

Lo Spezia al quattordicesimo posto a quota 10, sfida la Lazio al nono posto con 14 punti in classifica, nella decima giornata di Serie A. I padroni di casa sono reduci da un pareggio contro il Cagliari per 2-2, mentre gli ospiti hanno perso in casa contro l’Udinese con il risultato 1-3.

La partita Spezia-Lazio si giocherà sabato 5 dicembre 2020 alle ore 15.00 nel palcoscenico dell’Orogel Stadium e sarà trasmessa in esclusiva in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite).

Gli abbonati avranno anche la possibilità grazie a Sky Go di godersi la partita in diretta streaming sia su dispositivi mobili come tablet e smartphone, sia sul proprio pc o notebook. Nel primo caso occorrerà scaricare la app, nel secondo basterà collegarsi con il sito ufficiale della piattaforma. L’alternativa è costituita da Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che consente, acquistando uno dei pacchetti proposti, di vedere il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare. 

Le formazioni di Serie A Spezia-Lazio

Vincenzo Italiano è pronto a scendere in campo con il modulo 4-3-3. Tra i pali Provedel, difesa a quattro formata da Salva FerrerTerziErlic S. Bastoni. A centrocampo M. Ricci, affiancato da Estevez Maggiore. In attacco il tridente offensivo formato da FariasNzola Gyasi.

Simone Inzaghi è pronto a schierare il modulo 3-5-2. A difesa del portiere Strakosha, spazio a Patric, Acerbi Hoedt. A centrocampo conferma per Milinkovic-Savic, Cataldi Luis Alberto, mentre sulle corsie laterali agiranno Marusic Fares. In attacco la coppia offensiva Ciro ImmobileCaicedo.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Salva Ferrer, Terzi, Erlic, Bastoni; Estevez, M. Ricci, Maggiore; Farias, Nzola, Gyasi.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto, Fares; Caicedo, Immobile.

Potrebbe interessarti anche: Sinisa Mihajlovic: “Con la malattia ho imparato a piangere”