Il Siviglia di Julen Lopetegui Argote  sfida la Roma di Paulo Fonseca, nel match degli ottavi di finale di Europa League .

Il Siviglia ospita la Roma nel match degli ottavi di finale di Europa League. La Roma , che ha chiuso il campionato di Serie A al quinto posto, si gioca il passaggio ai quarti di finale di Europa League sfidando il Siviglia che ha chiuso al quarto posto la Liga spagnola.

La partita Siviglia-Roma si giocherà giovedì 6 agosto 2020 alle ore 18.55 nell’MSV Arena di Duisburg, in Germania e sarà trasmessa in diretta dall’emittente satellitare Sky. La partita andrà in onda solo per gli abbonati su Sky Sport Uno (canale 201 del satellite e canale 472 e 482 del digitale terrestre).

La sfida Siviglia-Roma sarà visibile anche in diretta streaming . Per gli abbonati Sky la partita potrà essere seguita mediante Sky Go sia su dispositivi mobili quali tablet e smartphone, scaricando la app per sistemi Android e iOS, sia sul proprio pc o notebook, collegandosi con il sito ufficiale della piattaforma.

Le probabili formazioni Siviglia-Roma Europa League

Julen Lopetegui Argote dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3. Tra i pali Vaclik , difesa a quattro composta molto probabilmente da Navas , Koundè , Diego Carlos e Reguilon. A centrocampo Fernando, mentre sulle corsie laterali agiranno Jordan e Oliver Torres. In attacco il tridente offensivo composto da Munir , de Jong e Ocampos .

Paulo Fonseca dovrebbe confermare il 3-4-2-1. A difesa del portiere Pau Lopez, probabile conferma per Mancini, Fazio e Ibanez. A centrocampo la coppia formata da Diawara e Cristante, mentre sulle corsie laterali dovrebbero essere confermati Bruno Peres e Kolarov. Sulla trequarti agiranno molto probabilmente Lo. Pellegrini e Mkhitaryan , pronti ad innescare l’unica punta Dzeko.

SIVIGLIA (4-3-3): Vaclik; Jesus Navas, Koundé, Diego Carlos, Reguilón; Óliver Torres, Fernando, Jordán; Ocampos, L. De Jong, Munir. 

ROMA (3-4-2-1): Pau López; Mancini, Fazio, Ibañez; Bruno Peres, Cristante, Diawara, Kolarov; Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko.