Quantcast

Sintesi Juve Milan. I Rossoneri dopo essere….

Sintesi Juve Milan

Sintesi Juve Milan. Nell’anticipo delle ore 18.00 della 31ma giornata della Serie A di calcio la Juventus supera in rimonta per 2-1 il Milan. Sintesi Juve Milan:
Il primo tempo di JuventusMilan vede il Milan in vantaggio sui padroni di casa. La partita non è particolarmente emozionante, Emre Can a casusa di un infortunio muscolare al minuto 25 è costretto ad abbandonare il campo. Allegri effettua la sua prima sostituzione, fuori Can dentro
Khedira.

Al minuto 33′ l’arbitro, Fabbri , non concede un rigore abbastanza evidente al Milan: Alex Sandro durante un intervento in scivolata tocca la palla con un braccio, ma secondo l’arbitro il fallo non merita la massima punizione . I rossoneri tornano a spingere con costanza e al minuto 39′ trovano la rete dello 0-1 con Piatek.  Bakayoko serve una palla in area al polacco che sfruttando la dormita di Bonucci porta i rossoneri in vantaggio. Al minuto 47′ Mandzukic prova a pareggiare i conti con uno stupendo colpo in acrobazia, ma Reina si fa trovare pronto.

Nel secondo tempo la Juventus rientra in campo con uno spirito diverso, e al minuto 15 trova la rete del pari grazie a un rigore conquistato e trasformato da Dybala. Al minuto 21 Allegri effettua il cambio che gli fa vincere la partita, fuori Dybala dentro Kean. Al minuto 39 infatti e proprio Kean a segnare il goal del 2-1 regalando la vittoria alla juve .

Juventus (3-5-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani; Spinazzola (61′ Pjanic), Bernardeschi, Emre Can (25′ Khedira), Bentancur, Alex Sandro; Dybala (66′ Kean), Mandzukic. A disp. Pinsoglio, Del Favero, Chiellini, Cancelo, Matuidi, Nicolussi Caviglia. All. Allegri

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso (77′ Castillejo), Piatek, Borini. A disp. Abate, Laxalt, A. Donnarumma, Biglia, Caldara, Mauri, Cutrone, Zapata, Strinic, Bertolacci. All. Gattuso.

Arbitro: Fabbri di Ravenna

potrebbe interessarti anche Allegri addio alla juve

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *