Serie A Inter Lazio. La conferenza di Inzaghi.

Serie A. Dopo la gara vinta con il Parma Inzaghi si prepara alla sfida contro l’Inter ancora imbattuta in questo campionato. Conferme in avanti non solo per il bomber biancoceleste, ma anche per Correa, Luis Alberto e Milinkovic-Savic. 

Serie A. Alla vigilia del match Inter-Lazio, Inzaghi come di consueto, ha rilasciato una conferenza stampa. Queste le sue parole:

Che partita di aspetti dalla Lazio contro l’Inter?“Domani sarà una partita impegnativa contro una squadra forte. Ne abbiamo giocate tante di queste partite, voglio coraggio e personalità perché troveremo un ambiente carico con uno stadio pieno che cercherà di incitare dall’inizio alla fine. Abbiamo analizzato e studiato l’Inter, dobbiamo essere lucidi. Dobbiamo essere una squadra umile. Dopo la sconfitta in Romania ero sereno, perché la squadra aveva creato tanto. Le sconfitte che abbiamo subito sono state immeritate, se prese nel modo giusto ci aiuteranno a crescere”

Ci saranno dei cambiamenti tattici?“Abbiamo deciso di fare delle uscite differenti contro il Parma. Abbiamo fatto cinque partite dove a livello di numeri abbiamo messo sotto gli avversari. Poi le partite a volte vengono indirizzate dagli episodi. Abbiamo preso 6 o 7 pali dall’inizio. Se il tiro di Caicedo fosse entrato parleremo di altro. Probabilmente domenica il tiro di Immobile è andato sul palo ed è entrato perché l’abbiamo voluto”

Quanto è importante questa partita?“È una partita importante, abbiamo fatto ottime gare in questo stadio. L’Inter ha speso tantissimo ed ha un grandissimo allenatore. Con coraggio e consapevolezza andremo a giocarci la partita. Per fare il salto di qualità manca un po’ di concentrazione e umiltà. Ogni partita deve essere affrontata con concentrazione”

C’è orgoglio nello sfidare Conte?“È stato un ritorno importante. Ho stima di Conte ed è un grandissimo allenatore. Dove è stato ha fatto bene, è partito dal basso e adesso è in una grandissima squadra. C’è tanta stima. Ci siamo incontrati spesso fuori dal campo, giocando con lo stesso modulo è una persona con cui parli volentieri di calcio”

Il turnover è necessario per arrivare alla fine?“Io ho l’obbligo di impiegare tutti i giocatori che ho a disposizione. Questa mattina abbiamo fatto un allenamento che ci è servito tanto. Abbiamo 7 partite in 21 giorni, quindi tutti devono essere titolari. Devo fare la formazione migliore, sapendo che l’Inter ha avuto un giorno in più di riposo rispetto a noi. Giocando l’Europa League non abbiamo i recuperi delle altre squadre”

Sul razzismo“Sono d’accordo con Infantino, non devono esistere forme di razzismo”

Riproporrai un centrocampo più solido sacrificando un attaccante?“Ci sono riflessioni da fare per quanto riguarda tutte queste partite ravvicinate. Purtroppo non avrò Radu, gli altri sono convocati ma bisogna vedere le loro condizioni. Domenica abbiamo finito la partita con qualche crampo”

Quale è l’identità della Lazio?“La mia Lazio è quella di domenica e quella contro la Spal. Il risultato che verrà probabilmente indirizzerà i vostri argomenti”

Immobile giocherà dal primo minuto?“Ciro si è scusato con me subito. Ieri si è scusato davanti ai compagni e alla società. Ora è tutto chiarito. L’episodio di domenica dimostra come sia necessario ragionare come squadra e non come singoli. Non c’è nessun caso”

L’Inter può interrompere il dominio della Juventus?“L’Inter di Conte è diversa da quella di Spalletti, ora ha un altro modulo. Sono squadre costruite con molto mercato fatto dalla società. Io ho visto le ultime due partite e sono state fatte molto bene. Potrà giocarsela fino alla fine con Juventus e Napoli. Dobbiamo fare una partita di grande personalità”

Cosa differenzia l’Inter dalla Lazio?
“L’Inter cerca tanto i propri attaccanti e di giocare direttamente sui propri punti di riferimento. Noi abbiamo attaccanti diversi che a volte preferiscono decentrarsi dalla zona. Sono due moduli simili interpretati in maniera diversa”. Potrebbe interessarti anche: Boban a Giampaolo: Molto delusi per il Derby

(fotne: SkySport)

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *