Quantcast

Sampdoria Juventus Sarri: “Tridente? devo ancora decidere”.

Sampdoria Juventus Sarri

L’allenatore della Juventus, Maurizio Sarri, ha parlato alla vigilia del match contro la Sampdoria.

Il Tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, alla vigilia della gara contro la Sampdoria , ha rilasciato una conferenza stampa, parlando delle condizioni fisiche della sua squadra e dell’eventualità di usare il tridente in partita. Sei appassionato di Calcio? Ti piacerebbe essere aggiornato sul mondo dello Sport? guarda la nostra pagina .  Queste le parole del tecnico bianconero.

Sarà tridente anche con la Sampdoria? Non lo so, voglio vedere le condizioni dei giocatori. Abbiamo giocato 48 ore fa e abbiamo fatto solo un allenamento defaticante. Prima guarderò i miei giocatori, poi le caratteristiche della Samp.

La Lazio avrà più giorni di riposo per la Supercoppa (tornerà in campo direttamente il 22). Cosa ne pensi? Mi dicono sempre che mi lamento. Il calendario è questo e va bene così. Se c’è stato un errore, è stato a monte, ovvero far giocare la Lazio lunedì. Avesse giocato sabato o domenica, avrebbe potuto giocare domani come noi.

Che impressioni hai avuto da esperienza extra campo come la cena di Natale? Ho l’impressione di una società forte, che vuole continuare a vincere nonostante le vittorie recenti. Questo mi dà uno stimolo continuo, come il presidente che è sempre sul pezzo. E’ un esempio assoluto di abnegazione e volontà. Quando ci vivi dentro, lo capisci bene.

Come sta Szczesny? Ha una piccola elongazione al muscolo pettorale, vediamo oggi. Ma qualcosina sulla risonanza c’era. Potrebbe giocare Buffon.

Come stanno gli attaccanti? In generale, i tre davanti stanno bene. Poi alcuni stano tornando dagli infortuni, come ad esempio Douglas Costa e Ramsey. Oggi parlerò con dottori e diretti interessati, perché devo ascoltare anche loro.

Rabiot può giocare la terza partita consecutiva? Lascia la sensazione che ha bisogno di giocare in questo momento. Se ha recuperato completamente può andare in campo tranquillamente. Si sta chiedendo un sacrificio a Matuidi, al quale dopo due-tre partite magari si può chiedere di fare solo un spezzone di gara. Rabiot comunque può giocare.

Cosa pensi del sorteggio di Champions? Prima della partita con il Lione ci sono altre partite e il mercato. La grande paura era il Real Madrid, quindi poteva andar peggio. Ma una partita di Champions è sempre difficile al di là dell’avversaria.

Che sensazioni ti dà la Samp? E’ una squadra che ha reagito ad un momento brutto. Hanno vinto il derby e sappiamo quanto ci tengono. Le squadre di Ranieri sono sempre difficili da affrontare, dobbiamo aspettarci una partita difficile e dobbiamo fare una prestazione di grande livello.

Cosa ne pensa delle polemiche riguardanti la campagna antirazzismo della Lega Serie A? Di quanto viene detto su un titolo di giornale o su un dipinto, non mi frega niente. Io dico che è giusto sensibilizzare il mondo del calcio, che è già sensibile di suo. Parlo di allenatori, dirigenti e allenatori, è un mondo multirazziale da anni.

Quanta fatica fa il centrocampo con questo modulo? Sicuramente il sistema di gioco che stiamo adottando è dispendioso e difficile da sostenere per 90 minuti. Si creano spazi ampi, non bisogna sostenere solo i tre giocatori offensivi. Fino a quando la pressione ci consente di andare a recuperare la palla persa è più facile.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *