Roberto Mancini Coppa Italia: Mertens può fare male.

Roberto Mancini

Il ct azzurro , Roberto Mancini, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato della sfida di Coppa Italia tra Napoli e Juventus.

Questa sera si disputerà la finale di Coppa Italia tra Napoli e Juventus, esattamente come otto anni fa. Per presentare l’attesa sfida, La Gazzetta dello Sport , ha intervistato un vero e proprio intenditore della competizione:  Roberto Mancini, ct azzurro, che ne ha vinte sei da calciatore e quattro da allenatore, primato in entrambi i casi:

Questa partita assegnerà il primo trofeo dopo la pandemia, l’Olimpico riapre anche se è vuoto: è un segnale in più della vita che lentamente ritrova la sua normalità” ha spiegato il commissario tecnico della Nazionale. E non c’è da sorprendersi se le squadre non esprimono ancora un grande spettacolo: “Dopo una lunga inattività serviranno almeno 5-6 partite per recuperare il vero calcio. Mi aspetto una partita equilibrata, e non solo perché le finali sono particolari, ma anche perché il Napoli è molto più forte di quanto dica la classifica in Serie A. Chi riduce Gattuso a un motivatore sbaglia, ha accumulato esperienza e conoscenza e al Milan ha fatto bene. Mertens può creare problemi, Insigne è l’anima del Napoli“.

Roberto Mancini , la Juve di Sarri

Il ct , Roberto Mancini, vede sempre più una Juve allineata con Maurizio Sarri: “Prendere una squadra che vince tanto e tenerla in testa non è facile. Le sue idee cominciano a vedersi e la squadra lo segue. Cristiano Ronaldo mi piace più largo a sinistra perché ha più spazio per tirare, ma alla fine fuoriclasse come lui trovano sempre la posizione giusta“. Sei appassionato di Sport ? Ti piacerebbe essere sempre aggiornato sulla tua squadra del Cuore ? visita la pagina o vai sui canali social.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *