Papu Gomez : Con Gasperini allenamenti duri.

Papu Gomez

Il capitano dell’Atalanta, Papu Gomez, in diretta su Instagram , insieme a Christian Vieri , hanno affrontato diversi temi , dall’emergenza coronavirus al calore dei tifosi.

Papu Gomez , capitano dell’Atalanta, ha parlato della sua Bergamo, in una diretta Instagram con Christian Vieri, ex giocatore della Dea, cominciando cominciato dal calore dei tifosi: “Io venivo da Catania, e tutti parlavano del tifo del Sud. Ma io quando sono arrivato qui sono rimasto sorpreso dall’accoglienza, la gente è folle da questo punto di vista. Si vive bene qui“.

Vieri ha elogiato il bel gioco di Gian Piero Gasperini e della qualità in attacco, ma Papu Gomez ha riconosciuto meriti anche ai giocatori meno vistosi:

Abbiamo dei compagni che si fanno un culo così per noi, che corrono il triplo come De Roon e Freuler. Per una provinciale come l’Atalanta avere un attacco così con tre nomi importanti, senza dimenticarci di Muriel che ha fatto 14 gol partendo spesso dalla panchina, è pazzesco se si pensa che non c’è il budget delle big.

Ogni anno comunque si vendono 2-3 titolari ma tiriamo fuori sempre qualcosa di buono. Sono andati via Cristante, Mancini, Conti, Spinazzola, Petagna ma continuiamo a far bene anche se per bilancio bisogna vendere. Ormai i meccanismi sono quelli e la cosa importante è che la base della squadra ci sia: io sono qui da sei anni, poi c’erano Masiello, De Roon e Freuler: la colonna vertebrale della squadra c’è e tutti si adattano velocemente, rendendo tutto più facile“.

Le fatiche settimanali

I successi del club sono il risultato anche del lavoro svolto col settore giovanile: “Quando giochiamo con quelli della Primavera a un certo punto dobbiamo tirare delle stecche sennò non riusciamo a fermarli. C’è Traoré che a volte sembra Messi, i nostri difensori a volte non li prendono. E ce n’è sempre un talento nuovo“.

Senza trascurare il lavoro impegnativo a cui li sottopone Gasperini: “Io non mi godo niente durante la settimana. Il giorno della partita è il mio giorno di riposo. Ilicic si lamenta di tutto, ma lui è così, a volte scherza. Ha un fisico strano, gli fa male spesso la schiena e deve fare attenzione ai lavori che fa in settimana.

È impressionante però, l’anno scorso era Zapata a segnare tanto, ma quest’anno è incredibile. La fisicità di Duvan? Dico solo che i pantaloncini sembrano delle mutande addosso a lui. A volte in partitella non mi voglio nemmeno avvicinare, non ci vuole niente a farsi male. Quando sta bene è un treno, butta la palla avanti e non si prende“.

La forza dei bergamaschi

Infine, Papu Gomez ha voluto dedicare un pensiero alla popolazione di Bergamo: “È gente che non molla mai, che adora lavorare con umiltà. Penso che dopo tutto questo sarà un popolo ancora più forte. Ora soffre ma sa soffrire. Non so come mai il problema sia stato così forte in questa città, speriamo che tutto migliori il prima possibile“.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *