Quantcast

MotoGP Portogallo, Rossi ultimo GP con il team della Yamaha.

MotoGP Portogallo

Valentino Rossi, in occasione dell’ultimo GP in Portogallo, ringrazia il team della Yamaha.

Per Valentino Rossi quello del Portogallo sarà l’ultimo MotoGP nel team Yamaha ufficiale, visto che dal prossimo anno passerà alla Petronas e in questa occasione fa i dovuti ringraziamenti: “È stata un’annata difficile ma a Misano nella prima gara abbiamo vissuto un momento bello anche se Mir mi ha superato all’ultimo giro e ho chiuso 4°.

È stata una grande giornata per l’Academy perché io sono stato competitivo e in Moto3 c’è stata la doppietta MariniBezzecchi.

Con la Yamaha ufficiale chiudo qui, è l’ultima tappa di un grande viaggio in due tempi, come un film: il primo indimenticabile sportivamente e il secondo molto importante.

Del team ufficiale ho grandi ricordi, da quando sono arrivato nel 2004 con la mia squadra con Burgess e gli altri.

La cosa di cui sono più riconoscente, però è quando Jarvis alla fine del 2012 mi ha accolto di nuovo nel team ufficiale nel 2013 dandomi un’altra possibilità:

ero piuttosto disperato, in un momento della mia carriera molto difficile e se non avessi avuto questa chance probabilmente avrei smesso. Gli sarò grato in eterno“.

MotoGP Portogallo. Rossi poi tocca il tasto della competitività della Yamaha:

Credo che il 2016 sia stato un anno cruciale per la Yamaha: da lì in poi abbiamo iniziato a soffrire, mentre finché abbiamo avuto la moto del 2016 si potevano vincere gare e campionati.

L’aver cambiato quella moto è stato un errore, ma non abbiamo capito quanto sia colpa della Yamaha o del miglioramento delle altre Case: forse dovremmo crescere noi come hanno fatto gli altri”.

L’aspetto tecnico ha una chiave importante nell’apprezzare il successo mondiale della Suzuki, iridata con Mir nei piloti:

“La Suzuki ha fatto un grande lavoro, è una moto di certo più semplice della Ducati che cerca sempre di fare cose nuove: hanno migliorato i loro punti di forza ed è una moto friendly, agevole, cosa che nell’arco del campionato è importante”.

Sei appassionato di Sport ? Ti piacerebbe essere sempre aggiornato sulla tua squadra del Cuore ? visita la pagina mainsport.it o vai sui canali social.

Gli orari delle gare di domenica 22 novembre 2020: Moto3 alle 12, Moto2 alle 13.20, MotoGP Portogallo alle 15.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *