MotoGP Iannone , sospeso 18 mesi per doping .

MotoGP Iannone

Il pilote della MotoGP Aprilia, Andrea Iannone, risultato positivo dopo il GP della Malesia, è stato sospeso per 18 mesi .

Andrea Iannone , pilota dell’Aprilia, è stato sospeso dalle corse per ben 18 mesi dopo esser risultato positivo a un controllo antidoping in occasione della MotoGP di Malesia il 3 novembre scorso . La Tes ha riconosciuto una assunzione accidentale, colposa e non dolosa, di drostanolone (vittima di contaminazione alimentare). La squalifica va dal 17 dicembre 2019 al 16 giugno 2021.

La sentenza ha riconosciuto in modo completo e inequivocabile la contaminazione ai danni di Andrea Iannone. Il pilota, pertanto, esce completamente pulito da questa vicenda. In maniera incomprensibile il tribunale ha comunque condannato il pilota a 18 mesi di sospensione perché avrebbe dovuto, sempre a parere dei giudici, informarsi sul rischio di contaminazione alimentare.

Tutti gli atleti riconosciuti contaminati sono stati prosciolti, pertanto al momento è un caso unico“, si legge in una nota .

Una sentenza che ha lasciato senza parole sia lo staff dell’Aprilia che Andrea Iannone , che erano molto fiduciosi dopo l’udienza di qualche settimana fa a Losanna. Ora però il pilota di Vasto dovrà stare fermo per ben 18 mesi e l’Aprilia dovrà scegliere il sostituto. Tra i vari sostituti potrebbe essere scelto Bradley Smith o Lorenzo Savadori. Non ci resta che aspettare fino a quando si potrà correre e sopratutto cosa accadrà con il ricorso che Ianonne ha annunciato.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *