Quantcast

MotoGP Assen, Rossi: “Proveremo a lottare con i migliori”.

MotoGP Assen, Rossi: "Proveremo a lottare con i migliori".

MotoGP Assen. Valentino Rossi è pronto ad affrontare il GP di Assen, dove ha già vinto 10 volte.

MotoGP Assen. Il “Dottore” è carico per affrontare la settimana del GP di Assen, sul tracciato dove ha già vinto 10 volte (l’ultima nel 2017): “Lavoreremo sodo per prepararci alla bagarre per le prime posizioni“. Vinales: “Moto competitiva, siamo motivati“. Meregalli: “Vogliamo il podio” .

L’incidente avvenuto nell’ultimo GP sul tracciato del Montmeló, dove Lorenzo in un colpo solo ha mandato a terra Dovizioso e la coppia della Yamaha Rossi-Vinales, non ha fatto perdere fiducia a Valentino Rossi. Il Dottore è molto positivo, in quanto nelle ultime settimane è aumentato il feeling con la sua M1, come confermato nei test di Barcellona post GP. “Nell’ultimo weekend di gara avevamo svolto un buon lavoro ai box, mi ero sentito competitivo durante i primi due giri, prima della caduta. Questa settimana lavoreremo sodo per prepararci alla bagarre provando a stare con i primi. Faremo del nostro meglio ad Assen, cercando anche di sfruttare i dati raccolti nei test“, ha spiegato Valentino Rossi.

Vinales: “Motivati dopo i test”

Una conferma dei passi avanti della Yamaha si ha in Vinales, autore del miglior tempo nei test: “Scendiamo ad Assen con forti motivazioni . I test sono stati molto positivi, abbiamo ritrovato le buone sensazioni che avevamo avuto nell’ultimo weekend di gara. Abbiamo trovato il miglior setup della stagione, la moto è competitiva. Da qui alla fine dell’anno puntiamo a salire sul podio più volte possibile, con un occhio già rivolto al prossimo anno“.

Meregalli: “Vogliamo il podio”

All’attacco anche il direttore del team Yamaha, Massimo Meregalli: “Vogliamo salire il podio, per farlo dobbiamo cercare di restare davanti in ogni turno in pista. I nostri piloti amano il tracciato di Assen, siamo fiduciosi“. Potrebbe interessarti anche:

(fonte: Skysport)

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *