MotoGP 2019. Umori diversi in vista del prossimo GP. Vinales è carico Valentino: “Spero che le modifiche alla mia M1 funzionino, spingerò da venerdì”. Maverick: “Voglio dimostrare che ad Assen non è stata una coincidenza“.

MotoGP 2019. In vista del prossimo Gp , Rossi è reduce da tre cadute e al Sachsenring cerca nuovi stimoli e feeling con la sua M1. Vinales, invece, ha vinto ad Assen e vuol continuare a stupire. “Non è un momento positivo – ha spiegato Valentino -. Sarà importante capire se le modifiche dell’ultima gara funzioneranno anche qui“. “Mi sembra di sognare ancora – ha dichiarato Maverick -. Voglio dimostrare che in Olanda non è stata solo una coincidenza“.

E’ stato veramente un peccato finire così la gara ad Assen, perché mi sentivo bene dopo il warm up – ha continuato Rossi -. Ero veloce, ma ho collezionato un altro zero”. “La cosa buona è che andiamo direttamente al Sachsenring e potremo immediatamente rimetterci al lavoro su un altro Gran Premio – ha aggiunto il Dottore -. Proverò ad essere competitivo da venerdì“. 

Di umore opposto invece il compagno di squadra Vinales. “Dopo Assen mi sembra ancora di sognare – ha spiegato -. Eravamo arrivati al punto in cui avevamo bisogno più che mai di quel risultato e ci ha dato la fiducia e la forza di continuare a lavorare sodo“. “Arrivo al Sachsenring molto concentrato e con il desiderio di dimostrare che la vittoria è stata il risultato di un duro lavoro – ha aggiunto -. Il Sachsenring è un buon circuito per noi, dove sono veloce e penso di avere il potenziale per stare sul podio“. Potrebbe interessarti anche: MotoGP, Stefan Bradl sostituirà Lorenzo

(fonte: Sportmediaset)