L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, a Radio Anch’io sport: ” Abbiamo condiviso il mercato, ci siamo rinforzati e ora c’è fiducia”.

Dopo il successo nel derby, Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport: “Dobbiamo essere ambiziosi e pensare solo alla prossima partita: essere ambiziosi per me significa provare sempre a vincere la prossima gara. Adesso siamo concentrati sull’Europa League: la volevamo, l’abbiamo ottenuta, ora proveremo a vincerla. Esiste un Pioli pre e post Rangnick? Esiste un gruppo di lavoro che ha sempre cercato di mettere al primo posto professionalità e disponibilità, che ha cercato di crescere insieme”.

Una svolta per la squadra di Pioli primi in classifica con 4 vittorie su 4: “La svolta? Il nostro percorso è cominciato a gennaio 2020, stiamo ottenendo risultati positivi perché tutti i giocatori sono messi nelle condizioni di rendere al meglio. Adesso hanno più fiducia e consapevolezza nelle proprie qualità, i risultati ti danno forza e convinzione. Dobbiamo insistere e cercare di durare il più possibile. Il nostro inizio di campionato è stato importante, ma la strada è lunga”.

Milan Pioli: ” Abbiamo cercato di rinforzare la squadra e ci siamo riusciti”.

Con la società abbiamo condiviso tutto, abbiamo cercato di rinforzare la squadra e ci siamo riusciti. Abbiamo migliorato la squadra partendo da lontano, coi rinnovi di Ibra e Kjaer, le permanenze di Rebic e Saelemaekers, gli arrivi di Dalot e Brahim Diaz, volevamo migliorare la squadra e l’abbiamo fatto. I nostri investimenti sono stati per il presente e soprattutto per il futuro. Ora pensiamo a vincere più partite possibili. Da gennaio abbiamo cambiato modo di giocare, abbiamo cambiato modulo con Ibra che non dà punti di riferimento e si scambia spesso posizione con Calhanoglu”.

“La società farà di tutto per i rinnovi di Ibra, Donnarumma e Calhanoglu”

“Credo che la società conosca l’importanza dei giocatori in scadenza, so che stanno lavorando per cercare di sistemare la situazione. Le loro situazioni sono nell’agenda della società, sono giocatori importantissimi,  Donnarumma, Calhanoglu, Ibrahimovic: il club farà di tutto per cercare di andare avanti insieme. Quale futuro per Ibra? Nemmeno Zlatan ci sta pensando. Meglio concentrarsi sul presente. La cosa più bella è vederlo felice. Zlatan ci sta dando tanto, ma è evidente anche la crescita di tutti gli altri. Il nostro lavoro è sotto gli occhi di tutti, cerchiamo di tirare fuori il meglio da ogni giocatore.

“Tonali è un titolare. Bakayoko? Ho fiducia nei miei”

L’allenatore del Milan ha parlato dell’arrivo di Tonali e del mancato approdo di Bakayoko, oggi al Napoli: “Sandro ha avuto un’estate un po’ difficile, è un giocatore di grandissima prospettiva ma già pronto. Per me è un titolare, poi è chiaro che ho la fortuna di avere più titolari in questa squadra. Lui è pronto. Scelta tecnica o economica il mancato arrivo di Bakayoko? Pensiamo di essere a posto così, abbiamo 4 centrocampisti centrali che possono ruotare e mi fido di loro. Quello economico è un aspetto che non ho mai trattato. Squadra da battere in Serie A? La Juve resta la favorita per il campionato, Pirlo è intelligente”, ha concluso Pioli. Non puoi fare a meno di restare aggiornato con tutte le news della tua squadra? Guarda la pagina mainsport.it .