Milan Stefano Pioli: Ossa rotte dopo il derby.

Milan Stefano Pioli

L’ allenatore del Milan , Stefano Pioli, dopo l’amara sconfitta nel derby contro l’Inter, ha parlato della gara e dell’imminente match contro la Juventus in Coppa Italia.

Il KO nel derby contro l’Inter fa ancora male al Milan ma Stefano Pioli vede comunque un miglioramento e un’avvicinamento al livello delle grandi squadre. Il tecnico rossonero ha parlato a Milan TV : “Usciamo dal derby con le ossa rotta, ma contro l’Inter abbiamo dimostrato che ci stiamo avvicinando al livello delle grandi squadre“. Sulla sfida alla Juve in semifinale di Coppa Italia: “L’occasione migliore per dimostrare di aver imparato la lezione” .

Dentro la partita abbiamo dimostrato tante cose positive, abbiamo dimostrato secondo me che ci stiamo avvicinando al livello di squadre molto importanti e forti, questo ci deve dare fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi, ma dobbiamo aver capito che in certe partite, a certi livelli, non si può mai mollare la presa”. L’allenatore rossonero prosegue nella sua analisi: “Da questa partita purtroppo siamo usciti con le ossa rotte: tutti noi volevamo finisse diversamente per la nostra classifica, per il nostro momento e per i nostri tifosi. Dobbiamo però imparare da questa situazione e fare una prestazione ancora più continua e determinata per tutti i 90 minuti in Coppa Italia contro la Juve“.

Milan Stefano Pioli : “Dimostriamo di aver imparato la lezione”

L’allenatore del Milan , Stefano Pioli , non nasconde che i primi campanelli d’allarme erano già squillati nella gara di Coppa Italia vinta contro il Torino ai supplementari: “Sicuramente sì, perché ci sono situazioni dove l’attenzione, la comunicazione e l’intensità devono essere ai massimi livelli. Noi abbiamo fatto l’errore di essere più attenti e intensi quando la palla era lontana dalla nostra area e un po’ meno quando si avvicinava alla nostra area e questi sono errori che abbiamo pagato. Sono esperienze – ha proseguito Stefano Pioli – che dobbiamo assolutamente mettere dentro il nostro bagaglio e cercare di fare sempre meglio perché abbiamo ancora tanti obiettivi e chiaramente la sfida di Coppa Italia è un obiettivo importante in questo momento. E dobbiamo fare bene”.

Anche perché a spingere i rossoneri contro la Juventus ci sarà un San Siro pronto ad accogliere oltre 70mila tifosi: “Anche nel derby non abbiamo giocato fuori casa, questo fa sì che il rimpianto sia ancora più grande ma dobbiamo assolutamente svoltare subito e dimostrare che, anche da una partita dove abbiamo fatto tante cose positive e altre meno, abbiamo imparato la lezione. Arrivare in finale di Coppa Italia sarebbe un risultato importante, siamo preparati per affrontare bene la gara contro la Juventus”, ha proseguito l’allenatore del Milan.

“Andata importante, ma il ritorno sarà decisivo”

Un impegno difficile quello contro la Juve, ma per Pioli una sfida così importante potrebbe rappresentare uno stimolo in più per il suo gruppo. “Era la migliore situazione che ci potesse capitare, stiamo parlando di affrontare la squadra migliore d’Italia e tra le migliori d’Europa. Abbiamo occasione per dimostrare che anche noi non siamo da meno“. Ti piacerebbe essere sempre aggiornato sulla tua squadra del Cuore ? Visita la nostra pagina mainsport.it .

Che rispetto alla gara persa in campionato contro i bianconeri schiererà un Milan diverso nel modulo e in tanti uomini: “Siamo cambiati molto più rispetto a loro, sia come interpreti che come posizioni sul campo. Ci sono delle situazioni che si possono riproporre, abbiamo giocato un’ottima partita allo Stadium e abbiamo avuto prima noi le occasioni di andare vantaggio senza riuscire a sfruttarle. Questo ci deve dare la consapevolezza che tutte le partite vanno giocate e approcciate con grande determinazione e convinzione“.

Pioli che non ha dubbi sulle potenzialità del suo gruppo: “Abbiamo le qualità per mettere in difficoltà anche la Juventus, in ogni singola partita ci sono tante possibilità da sfruttare, noi dobbiamo essere preparati e pronti per cercare di sfruttarle“. Un doppio confronto che si giocherà sui 180’, con in palio l’accesso alla finale di Coppa Italia: “La gara d’andata sarà molto importante, ma come spesso succede sarà decisivo il ritorno. Ovviamente fare un risultato positivo A San Siro significherebbe avere un vantaggio per la prossima gara. Dobbiamo restare concentrati su questi 90’, lavorare di squadra e con lucidità, mettendo sul campo la miglior prestazione dal punto di vista tecnico“.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *