Milan Inter 2-3. Il derby tra Milan e Inter finisce con il risultato di 2-3. Grazie alla vittoria i nerazzurri passano al terzo posto . Dopo l’1-0 di Vecino , nella ripresa succede di tutto. De Vrij raddoppia prima del gol di Bakayoko, Lautaro Martinez segna su rigore . Il Milan prova ancora ad accorciare le distanze con il gol di Musacchio, ma non riesce a pareggiare la partita, grazie ai salvataggi di Handanovic e D’Ambrosio. Di seguito le pagelle di Milan Inter 2-3:

Milan

DONNARUMMA 5.5 – Non esente da colpe in occasione del vantaggio nerazzurro, legge male il cross di Perisic che porta al goal di Vecino, sbavatura che ricorda l’errore nel derby d’andata sul 3-2 di Icardi.

CALABRIA 5 – Sovrastato fisicamente da Lautaro in occasione del goal dell’1-0, soffre ogni qual volta l’Inter affonda sul suo lato.

MUSACCHIO 6,5 – Il più ‘cattivo’ e concentrato nella linea difensiva rossonera, riesce a sbrogliare un paio di occasioni pericolose senza badare troppo alla forma.

ROMAGNOLI 5,5 – Meno preciso rispetto ai suoi standard di rendimento – altissimi in questa stagione – perde il duello aereo con De Vrij sul raddoppio nerazzurro.

RODRIGUEZ 5,5 – Poco coraggioso quando chiamato a spingere, soffre la vivacità e i tagli di Politano in fase difensiva. (58’ CUTRONE 5 – Prima volta in coppia con Piatek che conferma i dubbi sulla compatibilità tra i due. Pochi palloni giocati per il giovane attaccante rossonero, che spreca l’unica chance nel finale facendosi schermare da D’Ambrosio).

KESSIE 5,5 – Primo tempo sotto ritmo, nella ripresa Gattuso gli chiede di sacrificarsi da terzino destro, prima del cambio con Conti. (69’ CONTI 5,5 – Entra con grande cattiveria agonistica e concentrazione ma esagera nel finale, rischiando il rosso per un brutto fallo su Lautaro)

BAKAYOKO 6,5 – Pedina fondamentale per fisicità e personalità, trova il suo primo goal in rossonero con un colpo di testa di pregevole fattura, tenendo in piedi praticamente da solo il centrocampo.

PAQUETA 5 – Serata grigia per il brasiliano, apparso poco lucido e troppo ‘tenero’ nei contrasti. Un paio di palloni persi e solo un buon colpo di testa (di poco a lato) nel suo derby, durato appena 45 minuti. (46’ CASTILLEJO 5 – Mandato in campo da Gattuso per creare pericoli in area avversaria, lo spagnolo si ‘macchia’ di un pesante errore nella propria area di rigore, causando il fallo che porta al penalty trasformato da Lautaro).

SUSO 5 – Tra i più deludenti in casa Milan, con un derby sulla falsariga del suo 2019: zero spunti, gambe poco brillanti.

PIATEK 5 – Protagonista attesissimo nel suo primo derby milanese, il polacco viene stritolato dalla morsa della coppia De Vrij-Skriniar, terminando il match con un eloquente 0 alla casella tiri in porta, dovuto anche alla poca assistenza avuta dai compagni.

CALHANOGLU 6,5 – Il turco è tra i pochi a salvarsi già nel primo tempo, con un paio di spunti personali. Nella ripresa indossa con risultati incoraggianti i panni di regista, arricchendo la sua prestazione con l’assist su calcio piazzato per il goal di Bakayoko.

Inter

HANDANOVIC 6.5 – Con un intervento d’istinto salva il risultato nel finale, per il resto della gara dà sicurezza e non ha responsabilità sui goal.

D’AMBROSIO 7 – Fatica un po’ più del solito in fase difensiva, ma si fa apprezzare per la costante spinta e l’immancabile caparbietà. Caparbietà che nel finale lo porta ad un eroico salvataggio sulla linea.

SKRINIAR 6.5 – Si rende pericoloso anche in zona goal, ma soprattutto riesce a limitare un bomber pericoloso come Piatek.

DE VRIJ 7 – Al pari del compagno di reparto, sfodera una prestazione maiuscola impreziosita dalla rete del temporaneo 0-2.

ASAMOAH 6 – Un po’ pasticcione, non fa però mancare la sua esperienza soprattutto nella fase più concitata della gara.

GAGLIARDINI 6 – Alterna fasi di dominio in mezzo al campo a momenti di black-out: nel complesso comunque la sua prestazione è sufficiente.

BROZOVIC 6 – Dà ordine al centrocampo nerazzurro, senza però mai riuscire a dare un cambio di marcia. (73′ BORJA VALERO 6 – Prende il posto di Brozovic e ne ricalca la prestazione.)

PERISIC 6.5 – Si accende a fiammate, ma quando lo fa sa essere decisivo, come in occasione del goal di Vecino.

VECINO 7 – Pronti-via, subito goal. Poco dopo si divora una palla goal colossale, che non macchia però la sua ottima prestazione. (92′ RANOCCHIA S.V.)

POLITANO 7 – Pennella l’assist per il goal di De Vrij, poi si procura il rigore dell’1-3. Ancora una serata positiva per lui. (83′ CANDREVA S.V.)

LAUTARO MARTINEZ 7.5 – Trasforma senza batter ciglio il calcio di rigore, trovando il suo primo goal nel derby. Come di consueto, poi, lotta su ogni pallone e tiene in apprensione la retroguardia rossonera, regalando anche l’assist a Vecino. Potrebbe interessarti anche: Le pagelle di Genoa Juventus 2-0.

(fonte: Goal.com)