Mercato Roma, Ranieri. La Roma di Ranieri contro la Juventus si gioca la Champions League, ma i bianconeri sono un obiettivo per il presente e anche per il futuro secondo Claudio Ranieri. “Diciamo che nelle top squadre, la Juventus è un grossissimo punto di riferimento ed essendolo credo che sia vitale per la Roma avere lo stadio di proprietà. Dopo di che potrà iniziare la rincorsa alla Juventus, senza lo stadio avrà grandi difficoltà”.

Sulla sfida dell’Olimpico:

“Innanzitutto dovremo essere determinati, concentrati, sappiamo benissimo che abbiamo perso una buona chance a Genoa ma è importante far vedere ai nostri tifosi la reazione di orgoglio che dobbiamo avere in questi momenti. Sono arrivato che era difficile entrare in Champions, ma siamo lì, non dobbiamo lasciare nulla di intentato. Diamo il massimo, poi tireremo le somme”.

Ranieri ha confermato che il suo futuro non sarà alla Roma.

“La Roma mi ha chiamato ed essendo io tifoso sono venuto con tutto l’entusiasmo e la volontà. Finito questo, finisce il mio lavoro. Sono venuto in un momento di bisogno della mia squadra del cuore, finisce il campionato e finisce il mio lavoro. La Roma è un bene inestimabile ed è logico che mi sento di promuoverla”, ha ribadito. Poi una battuta sul mancato arrivo di Conte: “Ora andrò a prendere qualcun altro…”. 

Tornando sul pari di Marassi, ecco la lettura di Ranieri:

“E’ difficile dire se il pari di Genova si può spiegare con il bailamme che c’è intorno a noi, ma è così anche in tutte le altre squadre. Dovevamo essere più pratici, concentrati, per non subire quel gol su calcio piazzato. Noi dobbiamo solo essere concentrati sulla partita”. 

Per quanto riguarda la formazione, Ranieri apre parlando di Dzeko:

“Ho ancora due giorni per decidere la formazione da opporre alla Juve, lo farò pensando al meglio della squadra. Edin è forte e determinato, si allena sempre bene. Ci sta un anno in cui non riesce a far gol come in altre annate. Sta facendo comunque un gioco importante per i suoi compagni”. Capitolo Zaniolo e la sua posizione in campo. “Zaniolo è una mezzala a tutto campo, è stato importante anche come trequartista che come esterno. Ha talmente una prestanza fisica e strappi che può ricoprire anche questi ruoli. E’ chiaro che al primo anno non può essere sempre al 100% – ha concluso Ranieri – , ma lo sto vedendo rinfrancato e voglioso nelle ultime partite. Per me questo è importante”. Si è conclusa l’intervista all’allenatore della Roma, non ci resta che aspettare il mercato di giugno per capire chi prenderà il suo posto. Potrebbe interessarti anche: Calcio Napoli, addio Ospina

(fonte: Sportmediaset)