Lazio Sampdoria Inzaghi, le parole in conferenza stampa.

Lazio Sampdoria Inzaghi

Alla vigilia del match Lazio Sampdoria, il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi , ha rilasciato una conferenza stampa.

L’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, prima del match contro la Sampdoria, ha rilasciato una conferenza stampa . Queste le sue parole : Girone di andata strepitoso, ma il nostro obiettivo resta la Champions. Scudetto? Mie parole dopo il Napoli sono state fraintese. Non puoi fare a meno di restare aggiornato con tutte le news della tua squadra? Guarda la pagina mainsport.it .   Poi sul mercato: Senza Europa giocheremo solo una volta a settimana. Rinforzi sì, ma solo se migliorano la rosa. Infine su Correa: Lo abbiamo fermato per qualche giorno, vediamo come risponderà nelle prossime ore.

La Lazio può fare meglio nel girone di ritorno?

Abbiamo fatto un girone di andata strepitoso, quindi il nostro obiettivo è di ricominciare la seconda parte così come abbiamo chiuso la prima.Troveremo avversari forti che faranno di tutto per complicarci il cammino.

Il vantaggio dalle inseguitrici sarà solo da gestire?

Fino a questo momento abbiamo fatto qualcosa di straordinario, noi dobbiamo continuare il nostro percorso. I nostri avversari avranno la possibilità di fare bene come noi. Non sarà semplice, perché nel campionato ci sono tante insidie e le altre faranno di tutto per raggiungerci. 

Ci puoi fare un punto sugli infortunati?

Allora, Cataldi ha avuto un problema in Coppa Italia con la Cremonese e sarà out per 15-20 giorni. Gli dico grazie per gli sforzi fatti in queste settimane. Marusic non ci sarà perché non ancora pronto. Correa ha fatto allenamento lunedì, perché è uno generoso. Voleva esserci con Napoli e Cremonese. Poi sentiva ancora un problema e lo abbiamo fermato per tre giorni, anche se non completamente. Ha lavorato in palestra e ha fatto fisioterapia. Oggi cercheremo di prepararlo, vediamo quelle che saranno le sue risposte. 

Dovrà chiedere straordinari a Immobile?

In Coppa Italia ci ha dato una grande mano e ieri si è allenato senza problemi. Davanti non abbiamo potuto fare una grande rotazione, perché Correa non è al top e Caicedo ha l’influenza. A Immobile ho chiesto un sacrificio particolare, ma ha risposto bene.

Hai bisogno di rinforzi dal mercato?

Gennaio sarà impegnativo, poi non avendo più l’Europa torneremo presto alla normalità giocando una sola volta a settimana. Sto parlando con la società e il nostro obiettivo è sempre quello di migliorare la squadra. Se ci sarà la possibilità ci faremo trovare pronti, sennò andiamo avanti con questa rosa che finora ci ha dato grandi soddisfazioni.

Correa verrà recuperato per il derby?

Vediamo prima come risponderà oggi. Avremo un ciclo di gare intenso, noi dovremo pensare sempre di partita in partita e quindi ora alla Samp. Un match difficile da preparare, soprattutto se si ragiona da singolo. Dobbiamo credere sempre di più in quello che stiamo facendo e proponendo, ragionando da squadra.

In che cosa è migliorato Jony?

Tante volte è subentrato nel migliore dei modi, riesce a darmi garanzie.  

Cosa pensi dell’anticipo di Coppa a Napoli?

Sapevamo che passando il turno avremmo giocato il quarto secco in casa loro. Siamo sfortunati perché l’avremmo voluto giocare in casa. Credo sia successo solo una volta in quattro anni con me, contro la Fiorentina. Succederà a noi, alla Roma e al Napoli.

Metteresti la firma per il terzo post o vorresti qualcosa in più?

E’ arrivato il momento di entrare in Champions. Abbiamo vinto tanto e ora sappiamo quale è il nostro obiettivo. L’avremmo meritato per quanto mostrato in campo negli ultimi anni. Sabato, dopo la partita col Napoli, ho risposto sorridendo “in questo momento manca poco per lottare per lo scudetto“. Ma era riferito alle dieci vittorie consecutive. Sono stato frainteso.

I diffidati saranno in campo?

Assolutamente non verranno fatti calcoli. La Samp è una squadra che ha fatto bene nelle ultime partite. Ha perso con la Juve giocando ottimamente. Squadra organizzata, solida, fisica, che può ribaltare l’azione con 4 attaccanti molto bravi. Quagliarella e Gabbiadini saranno degli osservati speciali

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *