Lazio Juve Sarri: “Spero sia da stimolo avere l’Inter davanti”

lazio juve sarri

La 15° giornata di SerieA vede protagoniste la Lazio di Inzaghi e la Juve di Maurizio Sarri. Il tecnico dei bianconeri durante la conferenza stampa ha voluto parlare del pari contro il Sassuolo e delle condizioni del suo centrocampo.

Alla vigilia del match Lazio Juve, il tecnico bianconero, Maurizio Sarri, ha voluto commentare il secondo posto in classifica della sua squadra : “Essere secondi in classifica deve darci uno stimolo in più. Il ginocchio di Khedira è peggiorato, Emre Can adesso avrà più spazio. Non siamo ancora pronti per il tridente. Il pari con il Sassuolo? C’è stato un calo post Champions”

Inizio conferenza Sarri per il match Lazio Juve

Dal punto di vista delle motivazioni è più confortato rispetto a una settimana fa?“Nelle partite post Champions abbiamo maggiori difficoltà, a livello inconscio c’è un calo di motivazioni. È una mia ipotesi, non una certezza. Questa volta sono fiducioso, poi il campo risponderà”. 

Considera questo un turno già importante per il campionato?“I punti sono tutti importanti, le partite hanno tutte lo stesso grado d’importanza. Poi a livello giornalistico è giusto enfatizzare questo tipo di partite, ma a livello razionale dico che siamo in una fase della stagione in cui manca ancora tanto alla fine. Chiaramente come tutti i punti, anche questi sono pesanti”. 

Il secondo posto può darvi maggiore forza? “Spero sia da stimolo avere una squadra davanti, potrebbe essere una motivazione in più”. 

Bernardeschi è stato criticato, lo si gestisce insistendo o facendolo riposare? “È un ragazzo estremamente sensibile, lo si nota dalla differenza di sicurezza che ha in trasferta. Il rendimento è diverso, questa cosa gli sta pesando. Per noi è un giocatore importante, non deve farsi influenzare. Il mio compito è accompagnarlo, non farlo riposare”. 

Avete perso Khedira. Ci sarà maggior spazio per Emre Can? “Emre Can ha fatto delle apparizioni, è stato escluso solo dalla Champions ed è stato un qualcosa di pesante dal punto di vista mentale. Ma sa benissimo che in campionato sarà sempre tenuto in considerazione. Khedira ha grande personalità e attenzione, è una perdita importante. La situazione del suo ginocchio stava peggiorando in maniera non normale, questo è stato il motivo della decisione di farlo operare”.

La Lazio è in grande forma, come si affronta?“È una squadra forte, al di là dell’aspetto tattico ha grandissima qualità. Quando riesce a portare la palla vicino all’area avversaria è la migliore in Italia per passaggi filtranti e una delle migliori in Europa in questa statistica. Bisogna tenerli lontani dalla nostra area, prepariamo quindi la partita per limitare tutti i grandi pregi degli avversari e per sfruttarne i difetti. Ma è una partita palesemente difficile”.

Preoccupato per la situazione del centrocampo?“Sicuramente non sono contento, ma durante la stagione momenti in cui ci sono queste situazioni esistono. Rabiot per fortuna sta meglio, si è allenato con la squadra e fortunatamente sta superando i problemi avuti nelle ultime settimane. Dal punto di vista medico è guarito, deve ritrovare la condizione”.

Tatticamente che gara si aspetta nel primo tempo?“Mi aspetto un approccio violento da parte loro, hanno una condizione mentale favorevole. Avranno grande determinazione, ci sarà da gestire quest’impatto”.

Che differenze ci sono tra 4-3-3 e 4-3-1-2?“Con la presenza di Douglas Costa è difficile pensare al trequartista. Il grande momento di forma di Dybala, invece, ci porta a prediligere l’1-2, quindi ora è difficile pensare a un altro cambiamento”. Scopri le formazioni di Lazio-Juve . A Bentancur manca solo il gol?“È un calciatore importante. A livello fisico sta avendo numeri straordinari, a questo abbina grande qualità. Poi ha grandi margini di miglioramento essendo giovane. Se poi riuscisse a fare anche qualche gol in più, in futuro potrebbe fare ancora meglio”. 

La Lazio può lottare per lo scudetto?“In questo momento lascia questa sensazione. Squadra forte, 18 punti in 6 partite e ora fa pensare che possa inserirsi”. 

Si può pensare a qualche rinforzo a centrocampo?“Proveremo a farci giocare Bernardeschi e Ramsey, questo è il compito che spetta all’allenatore. Al mercato pensa la società”. 

Con la coppia Dybala-Ronaldo c’è meno peso in area di rigore? “Non puoi vietare a Dybala di venire a prendere palla vicino ai centrocampisti, gli toglieresti una sua qualità. Così come non puoi togliere a Ronaldo la possibilità di partire decentrato, su questo ha costruito una carriera straordinaria. Bisogna trovare qualche accorgimento per riempire meglio l’area, anche sfruttando il trequartista”. 

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *