La Juventus di Andrea Pirlo sfida il Napoli di Gennaro Gattuso, nel recupero della terza giornata di campionato della Serie A.

La Juventus al quarto posto a quota 56 punti , ospita il Napoli al quinto posto con 56 punti in classifica, nel recupero della terza giornata di Serie A. I padroni di casa sono reduci da un pareggio contro il Torino per 2-2, mentre gli ospiti hanno vinto contro il Crotone con il risultato di 4-3. La partita Juventus-Napoli si giocherà mercoledì 7 aprile 2021 alle ore 18.45 nel palcoscenico dello Stadium di Torino e sarà trasmessa in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). Gli abbonati avranno anche la possibilità grazie a Sky Go di godersi la partita in diretta streaming sia su dispositivi mobili come tablet e smartphone, sia sul proprio pc o notebook.

Nel primo caso occorrerà scaricare la app, nel secondo basterà collegarsi con il sito ufficiale della piattaforma. L’alternativa è costituita da Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che consente, acquistando uno dei pacchetti proposti, di vedere il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare.

Le formazioni Juventus-Napoli

Andrea Pirlo schiererà il 4-4-2. Tra i pali Szczesny, difesa a quattro composta da Cuadrado, De Ligt,  Chiellini Danilo. A centrocampo conferma per Bentancur e Rabiot, mentre sulle corsie laterali agiranno McKennie Chiesa. In attacco la coppia offensiva Morata-Cristiano Ronaldo.

Gennaro Gattuso scenderà in campo con il modulo 4-2-3-1. A difesa del portiere  Ospita, spazio a Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Hysaj. A centrocampo spazio alla coppia Fabian RuizDemme, mentre sulla trequarti agiranno Lozano, Zielinski ed Insigne. Unica punta Mertens.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Danilo; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Morata, Ronaldo.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. Potrebbe interessarti anche: Diego Armando Maradona, la storia di un vero campione.