Juventus, Higuain: “Tornato per dimostrare chi sono”.

Juventus, Higuain: "Tornato per dimostrare chi sono".

Juventus. L’attaccante argentino Higuain è tornato a Torino dopo un anno tra Milan e Chelsea.

L’attaccante dopo un anno tra Milan e Chelsea, è tornato alla Juventus dove ha ritrovato Sarri con il quale aveva trascorso le stagioni migliori a Napoli e Cristiano Ronaldo suo ex compagno al Real Madrid. Queste le parole di Higuain:

Nell’ultima partita in campionato la vittoria contro il Napoli, cosa vi ha lasciato?

È stata una gara con emozioni forti. Siamo partiti bene eravamo 3 a 0 dopo 60 minuti. Poi abbiamo avuto un calo di energia. Il primo gol ci ha messo in ansia e poi loro hanno pareggiato in 10 minuti. La vittoria finale è stata meritata.

Dopo le voci di mercato di questa estate, che sensazioni hai?

Sinceramente quando sono tornato nessuno mi ha detto nulla. Sono tornato per lavorare qui. Per provare a dimostrare il valore che ho. Dal primo giorno sono voluto rimanere alla Juve. È una grande squadra e una grande società. Sono felice di restare qui. Mi sento bene e sono felice di essere qui.

Perché hai scelto il numero 21?

È stata una mia scelta. Ho deciso di cambiare perché è il giorno nel quale è nata mia figlia. È un modo per portarla con me. È stata una decisione di cuore, per il momento mi sta portando fortuna.

Sarri vi è mancato in queste prime partite?

Ogni anno inizia una nuova stagione, quello che è successo prima è il passato. Questo anno è molto importante perché siamo una grande squadra e dobbiamo lottare su tutto. L’anno scorso non è stato facile. Ho vinto l’Europa League e sono riuscito ad andare in doppia cifra. Ora inizia una nuova stagione e voglio aiutare la squadra per vincere qualcosa.

Che ricordi hai dell’esordio con la Juventus contro la Fiorentina?

Ho iniziato dalla panchina, ma alla fine sono riuscito a fare il gol della vittoria. Dobbiamo portare a casa i tre punti che sono importanti per la classifica.

Che Cristiano Ronaldo hai trovato?

Con Ronaldo non giocavo da molti anni. Lui era più giovane, ora è un calciatore più completo. Sinceramente sono contento di giocare di nuovo con lui.

Qual è il primo avversario per il campionato?

Ho sempre detto che il primo principale rivale siamo noi stessi. La Juventus deve continuare su questa strada. Questo è il modo per arrivare fino in fondo, avere fiducia in noi stessi.

Ti è mancata la Champions League?

È la competizione più bella da giocare. Sono felice di essere tornato e di giocarla. Potrebbe interessarti anche: Calcio Napoli, Ancelotti: Indignato per le condizioni degli spogliatoi del San Paolo

(Fonte: SkySport)

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *