Juve Napoli 2019. Martusciello: Il nostro obiettivo è vincere.

Juve Napoli 2019. Martusciello: Il nostro obiettivo è vincere.

Juve Napoli 2019. Con Maurizio Sarri ancora convalescente, toccherà a Giovanni Martusciello guidare la Juve nel big-match di sabato sera contro il Napoli.

Juve Napoli 2019. Il vice allenatore bianconero , Giovanni Martusciello, in assenza di Maurizio Sarri, presenta il match delicatissimo di domani sera .

LE PAROLE DI MARTUSCIELLO

“Sarri è sempre stato presente in Continassa, sta bene, deve ultimare dei test nel pomeriggio e vediamo se riesce a esserci domani​​. «o vorrei che ci fosse, perché lui è l’allenatore della Juve ed è giusto che partecipi a questa festa. Se non ce la farà, troveremo sicuramente una soluzione di conseguenza»”.

“In Champions è un girone impegnativo, e dobbiamo lavorare per migliorare. Siamo però la Juve e siamo consapevoli dei nostri mezzi”.

“Il Napoli è un’ottima squadra, allenata bene da Ancelotti. Anche se arriva a inizio campionato, è un match importantissimo e siamo motivati a fare bene, anzi, benissimo”.

“Higuain è un giocatore che conosce bene il sistema di gioco. E’ un giocatore importante e di qualità”.

“Aspettiamo l’allenamento di oggi per chiarire ogni dubbio di formazione”.

“Confermare la formazione di Parma? In generale c’è da tener conto di aver di fronte un impegno importante. Servono certezze, affrontiamo una partita importantissima, dovremo essere perfetti nelle scelte, sapendo che si può sbagliare”.

“Il mercato è una rottura di scatole non solo per noi, ma per tutto il mondo calcio italia. Ci sono giocatori chiacchierati, di sicuro non sono con la testa lucidi per un impegno importante come quello di domani sera. Su chi sarà mi ricollego alla risposta di prima, vediamo nell’ultimo allenamento chi potrà far parte dei primi undici e chi in panchina”.

“Per me la partita di domani sarà particolare e rappresenterà un’emozione speciale, a livello professionale e personale”.

“Il nostro obiettivo è la vittoria, perciò è importante che tutti viaggino nella stessa direzione”.

“Dybala è un giocatore straordinario, che può fare la punta centrale molto bene. E’ molto motivato e un ragazzo molto a posto. L’ho visto benissimo, come da quando è arrivato. Siamo contenti di avere queste difficoltà nelle scelte. Non giocare dall’inizio come settimana scorsa può turbarlo, ma fa parte delle regole che bisogna rispettare. Non le facciamo noi, si gioca in 11, siamo in 27 e bisogna tirarne fuori 11. Siccome sono tutti di pari livello escluso Ronaldo, c’è da fare delle scelte mirate in funzione anche della difficoltà che la squadra avversaria dà… che è il Napoli. Dybala sta bene, non è turbato da questa cosa, gli piace questo modo di giocare, ho avuto un confronto con lui in maniera tranquilla e pacifica e sono contento di avere conosciuto come lui un ragazzo a posto.”. Potrebbe interessarti anche: Calcio Juve, gli auguri a Nedved

(fonte: Sportmediaset)

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *