Juve McKennie : “Un sogno che diventa realtà”.

Juve McKennie

La Juve  ha ufficializzato il terzo colpo del calciomercato dopo Kulusevski e Arthur. Il centrocampista americano, Weston McKennie, arriva dallo Schalke 04 in prestito oneroso con diritto di riscatto.

E’ arrivata l’ufficialità: la Juve ha ufficializzato il terzo colpo del mercato estivo, Weston McKennie, centrocampista dello Schalke 04. Il giocatore , classe ’98, arriva in bianconero in prestito oneroso con diritto di riscatto (che può diventare obbligo in caso giochi almeno il 60 per cento delle partite) a 18,5 milioni di euro. In più si aggiungono ulteriori 7 milioni di bonus in caso di raggiungimento di determinati obiettivi.

Queste le sue prime parole: 

Sono cresciuto guardando questi giocatori, idolatrandoli e usandoli ai videogame – le prime parole di McKennie al canale ufficiale della Juve- adesso sono finito a fare parte della stessa squadra. Insomma, è un sogno diventato realtà“. Alla domanda su cosa gli viene in mente pensando alla Juve risponde: “Storia, sicuramente storia. E campioni d’Italia, sempre“. Ai suoi nuovi tifosi promette: “Aspettatevi il 100% da parte mia ogni gara, per me è tutto o niente“. McKennie è orgoglioso di essere il primo statunitense nella storia del club: “Essere il primo in qualcosa è sempre qualcosa da di cui andare fieri“. Qualche consiglio sulla Serie A gli è arrivato da Michael Bradley, ex centrocampista di Chievo e Roma: “Ho sentito qualcosa da lui, è un campionato difficile e sono contento di farne parte“.

Questo il comunicato bianconero. McKennie arriva in prestito con obbligo di riscatto: “C’è l’obbligo da parte della Juve – si legge – di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi entro il termine della stagione 2020/2021“. L’accordo, inoltre, prevede “la facoltà da parte della Juve di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore qualora detti obiettivi non fossero raggiunti“. Queste le cifre: “Il corrispettivo pattuito per l’acquisizione definitiva, in entrambi i casi, e di 18,5 milioni pagabili in tre esercizi, potrà essere aumentato, nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva con il calciatore, per una cifra non superiore a € 7 milioni al raggiungimento di ulteriori obiettivi sportivi“.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *