Intervista Marchisio : “Conte l’acquisto più importante”

intervista marchisio

L’ex centrocampista della Juventus , Claudio Marchisio , durante un intervista ha voluto parlare della lotta scudetto e del su ex allenatore Antonio Conte

Claudio Marchisio , presente al Pitti Immagine Uomo a Firenze, ha rilasciato un intervista in esclusiva all’emittente televisiva Sky Sport : “L’eleganza sta in tutto, soprattutto nei particolari. Per me è sempre stato così, in campo e anche fuori, perciò continuerò sempre così”. L’ex centrocampista di Juventus e Zenit ha risposto a diverse domande, soffermandosi sulla corsa scudetto che vede di nuovo grandi protagoniste Inter e Juventus.

La squadra più elegante del campionato italiano?

“Quella che vincerà a fine anno…”

La corsa scudetto quest’anno è tra Inter e Juve: in cosa è più forte l’una e in cosa l’altra?

“L’Inter ha dato un segnale importante non soltanto al campionato, ma a loro stessi. Negli anni precedenti non ha mai trovato un grosso equilibrio, cosa che invece sta dimostrando quest’anno, rendendo il campionato più interessante rispetto alle stagioni precedenti. Resta sempre aggiornato con tutte le news sul mondo del Calcio, visita MainSport.it . La Juve sa che deve continuare a vincere, sa di avere una grandissima rosa, ma quest’anno ci sono Inter e Lazio che possono reggere fino alla fine”.

Tu che lo conosci bene, può essere anche merito di Conte aver diminuito il gap con la Juve?

“Sicuramente, credo che Antonio sia stato l’acquisto più importante per l’Inter, senza nulla togliere agli allenatori nerazzurri degli anni passati. Conte ha dimostrato tanto in Italia, all’estero, con la Nazionale in un momento non facile e lo sta dimostrando adesso con l’Inter. Sicuramente lui è la parte più importante”.

Ti piace più la Juve di Sarri o l’Inter di Conte?

“A me piace sempre la Juve…”

L’ intervista a Marchisio continua con il ritorno di Ibra nel campionato di SerieA. Può davvero dare una scossa ai rossoneri?

“Me lo auguro per il Milan perché ne ha bisogno per ritornare ai livelli che merita, nello stesso tempo in una stagione iniziata con diversi problemi io avrei cercato di far crescere qualche giovane. In stagioni del genere non sarebbe male puntare su qualche elemento del settore giovanile”.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *