Inter Sampdoria Conte, le parole in conferenza stampa.

Inter Sampdoria Conte

Dopo la sconfitta contro la Lazio, l’allenatore dell’Inter , Antonio Conte, alla vigilia del match contro la Sampdoria ha parlato in conferenza stampa.

Alla vigilia del match contro la Sampdoria, il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, in conferenza stampa promette molta attenzione per questa sfida e torna sul momento della squadra: “Pensiamo solo a noi stessi, il nostro percorso è fatto anche di cadute come nella vita“. Lautaro distratto dai complimenti di Messi? “No, è concentrato e si impegna molto“. Su Brozovic e Bastoni (“Li devo valutare“) e sull’intensità nelle partite: “Dipende anche dal nostro avversario“.

Quali difficoltà presenta la sfida con la Sampdoria?

E’ una squadra in salute nonostante l’ultima sconfitta che, a livello numerico, può far pensare che non ci sia stata partita. Sono vivi e hanno un allenatore di grande esperienza come Claudio Ranieri. E in rosa hanno giocatori di buona qualità ed esperienza come Quagliarella, che sorprende di anno in anno. Dovremo fare grande attenzione: sarà una partita da vincere

L’intensità è l’arma decisiva in questa Inter?

Abbiamo giocato domenica sera e poi giovedì, è difficile cambiare così rapidamente scelte e strategie. Ma dobbiamo abituarci a questi impegni ravvicinati. L’intensità dipende anche dall’avversario, siamo preparati a portarla per tutta la partita

Tu e l’Inter siete preoccupati per l’emergenza Coronavirus?

Bisogna essere equilibrati in tutte le situazioni, non occorre creare enormi allarmismi. Ma al tempo stesso non va sottovalutata la situazione: l’aspetto sanitario se ne sta occupando in Italia, noi faremo ciò che ci diranno di fare

Le parole di Messi possono aver distratto Lautaro?

No, il ragazzo è serio e concentrato. Sta facendo bene e deve continuare così. Ha 22 anni e margini di crescita notevoli: è un ragazzo che s’impegna e sono contento di averlo a disposizione

Come vedi la corsa scudetto da qui alla fine?

Ribadisco un concetto: noi pensiamo a noi stessi e a cercare di migliorare partita per partita. Non dimentichiamo che c’è anche l’Atalanta, ormai una realtà del nostro calcio. Noi dobbiamo fare il nostro percorso che è fatto anche di ostacoli e cadute, come nella vita. La cosa importante è guardare avanti e costruire qualcosa: non facciamoci prendere da ansie, né la squadra né tutto l’ambiente

Brozovic e Bastoni tornano a disposizione?

Entrambi hanno partecipato all’allenamento di venerdì, oggi ne abbiamo uno decisivo per valutare entrambi. Poi cercherò di prendere la decisione migliore

E’ possibile adottare cambiamenti nella formazione?

Dipende quali garanzie mi dà la squadra con il cambio di sistema. In alcune partite è più facile ed è possibile provare qualcosa di diverso, ma non dimentichiamo che tutto va provato in fase offensiva e difensiva. Serve equilibrio, vedremo se avremo il tempo necessario per attuare eventualmente qualche situazione nuova . Non puoi fare a meno di restare aggiornato con tutte le news della tua squadra? Guarda la pagina mainsport.it .

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *