Quantcast

Inter Crotone la conferenza stampa di Conte.

Inter Crotone Conte

L’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, alla vigilia del match contro il Crotone, ha parlato in conferenza stampa.

Il tecnico dell’Inter , Antonio Conte, dopo la vittoria contro il Verona, dovrà affrontare la sfida contro il Crotone. Un big match per restare saldi nella parte alta della classifica. In occasione della vigilia del match Inter-Crotone, il tecnico nerazzurro, ha parlato in conferenza stampa: “Non dobbiamo lanciare alcun messaggio, solo continuare a essere credibili. Campionato equilibrato, per vincere serviranno lavoro e organizzazione ma se sei all’Inter hai il dovere di crederci. Per fare cose straordinarie bisogna essere persone straordinarie”

Dopo la sosta e contro un buon Crotone che Inter dobbiamo aspettarci?

Impegnativa, contro una squadra galvanizzata dall’ultima vittoria col Parma. Ripartire dopo le feste è sempre una grande incognita ma è importante continuare nella serie positiva

Che messaggio lanci per questo nuovo anno?

Non dobbiamo lanciare messaggi ma confermarci tra le squadre che devono provare a vincere continuando a essere credibili

Pensi che l’Inter possa giocarsi lo scudetto al netto del mercato? Hai incontrato i vertici del club?

Abbiamo il dovere di credere, quando sei nell’Inter devi lottare fino alla fine per raggiungere il massimo. Incontri con la società? E’ giusto che rimangano privati

Il +9 sulla Juve, che peso ha?

Quello che è emerso in modo tangibile è che è un campionato equilibrato rispetto a quelli precedenti, non ci sono partite semplici, alla fine emergeranno i valori importanti come lavoro e organizzazione che portano a primeggiare e vincere

Nainggolan perché non ha funzionato in questi mesi?

Non torno su argomenti passati e giocatori che adesso non fanno parte dell’Inter, saluto Radja con affetto e gli auguro le migliori fortune

La squadra può migliorare ancora anche senza nuovi innesti?

Dopo un anno e mezzo di lavoro insieme, questa squadra si può permettere delle varianti a partita in corso, le abbiamo anche provate ad esempio con Sanchez dietro le punte. I concetti base non devono subire variazioni

Convinzione e mentalità per arrivare allo scudetto, citando il Trap: cosa ne pensi?

Intanto colgo l’occasione per salutare il Trap che per me non è stato solo un allenatore ma un secondo padre; lui ha fatto cose importanti con l’Inter, con il record di punti. Non oso paragonarmi a lui perché è una persona che ha fatto la storia del calcio ma al tempo stesso spero di fare qualcosa di importante come ha fatto lui

A Verona Vidal ha giocato in maniera differente , cosa vi può dare in quella posizione?

Lui ha giocato nella stessa posizione, cambia la situazione in fase di non possesso, quando eravamo due contro due con i loro centrocampisti. La posizione di Arturo è sempre quella, di interno di centrocampo, bravo a difendere e attaccare

C’era il rischio di un contraccolpo dopo l’eliminazione in Champions: cosa chiede come ulteriore step nel percorso di crescita?

Io sono uno che chiede sempre molto, la mia richiesta è quella di migliorarsi continuamente sotto tutti i punti di vista, tecnico-tattico e nella gestione fuori dal campo. Per riuscire a fare qualcosa di straordinario bisogna essere persone straordinarie.

Leggi anche le formazioni in Inter Crotone che si disputerà domani alle ore 12:30.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *