Inter Barcellona Conte , la conferenza stampa.

Inter Barcellona Conte

Alla vigilia della gara Inter Barcellona, il tecnico nerazzurro, Antonio Conte , ha rilasciato una conferenza stampa.

Il tecnico dell’Inter, Antonio Conte, presenta in conferenza stampa la sfida in casa contro il Barcellona. Una gara decisiva per la qualificazione dei nerazzurri agli ottavi di Champions League. Sei appassionato di Sport? Segui la pagina mainsport. Inter e Borussia Dortmund sono entrambe a quota 7 nel gruppo F, per passare il turno la squadra di Conte deve chiudere il girone almeno a parità punti con i tedeschi.

La partita contro il Barcellona è la gara più importante da quando allena l’Inter?

Domanda per Godin: “Come si sta preparando la squadra a questa sfida?”

Ci stiamo preparando con entusiasmo, con la volontà di fare bene, il nostro destino è nelle nostre mani. Giocheremo davanti al nostro pubblico, dobbiamo dare il massimo in campo per qualificarci agli ottavi. Il Barcellona non ha problemi di qualificazione, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi per vincere la partita.

Domanda per Conte: in caso di qualificazione, quale sarebbe l’obiettivo dell’Inter in Champions?

Stiamo affrontando una situazione non semplice, quindi preferisco vivere alla giornata. Abbiamo bisogno di giocare partite importanti come queste.

Domanda per Conte: è positivo che il Barcellona sia già qualificato agli ottavi? Alcuni giocatori come Messi potrebbero riposare…

Il Barcellona è una delle squadre più forti al mondo, con una rosa di giocatori molto forti. Il Barcellona parte ogni anno con l’obiettivo di vincere tutte le competizioni, per farlo devi avere una rosa composta da giocatori tutti forti. Il Barcellona probabilmente giocherà con meno pressione, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi, affronteremo la partita nella giusta maniera. Non dovremo avere recriminazioni al termine della partita, dobbiamo dare tutto, coscienti che potrebbe non bastare contro una squadra come il Barcellona.

Domanda per Godin: Hai affrontato tante volte il Barcellona in Liga. Come si affronta una squadra così?

Contro il Barcellona è importante avere una buona organizzazione di squadra, minimizzando la loro qualità

Domanda per Conte: Cosa è cambiato rispetto alla gara d’andata contro il Barcellona?

Sono trascorsi due mesi dalla partita d’andata. L’Inter ha affrontato altre partite, abbiamo avuto altri step. A Barcellona abbiamo giocato una grande partita, con personalità, con coraggio. Il Barcellona vinse con delle giocate importante. Noi intanto siamo cresciuti, cambieranno gli uomini in campo, cercheremo di esaltare i nostri calciatori che giocheranno. Ci saranno dei momenti difficili. Cercheremo di limitare il palleggio del Barcellona, dobbiamo essere bravi e compatti nella fase di non possesso. Allo stesso modo, quando avremo palla dovremo creare problemi al Barcellona

Domanda per Godin: Ricordi con particolare piacere una delle tue partite contro il Barcellona quando giocavi con l’Atletico Madrid?

Ricordo quando abbiamo vinto il campionato al Camp Nou, è uno dei miei ricordi più belli. 

Domanda per Godin: sarete più tranquilli sul campo sapendo che il Barcellona è già qualificato?

Noi ci concentreremo su noi stessi. Non mi aspetto un Barcellona rilassato, loro giocano sempre per vincere

Domanda per Godin: domani affronterai un tuo ex compagno come Griezmann, cosa pensi del suo passaggio al Barcellona?

Penso sia comprensibile che i tifosi dell’Atletico Madrid non lo amino più come prima, anche se lo ricorderanno sempre con affetto per quello che ha fatto. 

Domanda per Conte: cosa ti aspetti dal pubblico di San Siro dopo il tuo messaggio ai tifosi al termine di Inter-Roma?

Ci aspettiamo tanta energia positiva dal nostro stadio. Mi aspetto tanta energia positiva per i nostri ragazzi. Affrontiamo questa partita con l’intento di andare tutti al prossimo turno. Bisogna inseguire tutti insieme questo prestigioso traguardo, sono convinto che avremo tanta energia positiva per tutta la partita.

Domanda per Conte: l’Inter arriva a questa partita carica mentalmente dopo una bellissima cavalcata in campionato, ma dall’altra parte ci sono assenze importanti. Cosa peserà di più?

In seguito agli infortuni, tanti altri ragazzi stanno crescendo a livello singolo per colmare le difficoltà che stiamo avendo a livello di rosa. Mancano 3 partite per la sosta di Natale. C’è l’entusiasmo giusto, dobbiamo continuare così, cercando di dare tutto quello che abbiamo, forse anche qualcosina in più. Sarà molto difficile contro il Barcellona, ma le difficoltà forgiano, le difficoltà ci devono esaltare, sicuramente usciremo a testa alta da San Siro.

Domanda per Godin: conosci molto bene Suarez per la Nazionale, e adesso conosci anche Lautaro Martinez. Pensi che Lautaro abbia le qualità per giocare al Barcellona?

Domanda per Conte: all’andata avevi parlato di mancanza di rispetto riguardo la direzione di gara, pensi che domani ci sarà più rispetto?

Io chiedo sempre rispetto per me e per i miei calciatori. E’ inutile tornare indietro, bisogna sempre guardare avanti, non serve voltarsi indietro. Domani sarà un’altra partita. Cerchiamo di essere concentrati sul campo, sul nostro obiettivo. Il resto verrà da sé…

Finisce la conferenza stampa di Antonio Conte alla vigilia del match Inter-Barcellona.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *