Icardi. Il caso Mauro Icardi sta diventando un vero e proprio teatrino televisivo e la società nerazzurra è arrivata al limite. La società nerazzurra, infatti, sta perdendo la pazienza e, sta valutando l’ipotesi della linea durissima. Da quanto spiega la dirigenza del caso Icardi se n’è parlato fin troppo. Ora c’è la Champions da conquistare e i risultati da portare a casa. Dopo aver tolto la fascia da capitano , la società non si aspettava una reazione così dura da parte del calciatore che, da parte sua, non immaginava un provvedimento tanto pesante. La dirigenza dell’Inter pensa alla linea dura, ovvero a tenerlo fuori a lungo, pagandolo comunque regolarmente ma senza utilizzarlo.

L’Inter ha deciso di non parlare più del caso Icardi e la vacanza di Wanda Nara, autorizza la dirigenza a prendersi qualche giorno in più per presentare l’offerta per il rinnovo. Sicuramente sarà una proposta importante, ma Ausilio e Marotta sanno già che non verrà accettata perché la moglie-agente di Icardi ha chiesto 10 milioni. La società, invece, parte da una base di 6,5 milioni netti più bonus e forse anche i diritti d’immagine. La clausola non è ritenuta fondamentale perché secondo la dirigenza conta solo sapere se Icardi vuole restare o andar via. C’è da dire che attualmente il valore del calciatore è sceso , anche se l’Inter lo ha messo in bilancio e comunque farà la sua offerta, e il problema al ginocchio non ha allettato i compratori.Potrebbe interessarti anche:Conferenza Gattuso Lazio Milan 0-0