Icardi e il cellulare “pirata”. L’attaccante dell’Inter e la moglie-agente, Wanda Nara, da diverso tempo sono sotto ai riflettori e continuano a far parlare di loro. La coppia, insieme da oltre cinque anni, uniti in matrimonio, sembrano molto felici . Ma, almeno all’inizio, le cose non andavano molto bene. Pare che all’inizio non era tutto rose e fiori, come rivelato da un giornalista televisivo. Da alcune fonti, infatti, Wanda , colse in flagrante Icardi a usare un altro cellulare “pirata”, a lei tenuto segreto, per contattare altre ragazze. Un episodio che rischiò di troncare la relazione.

Secondo quanto racconta Angel de Brito, noto conduttore televisivo argentino, all’inizio della loro storia Wanda scoprì un cellulare “pirata” di Mauro con il quale comunicava con altre donne. «Quando si conobbero Wanda e Mauro, Icardi aveva due cellulari e uno sparì in un giorno», ha affermato de Brito alla presenza di Ana Rosenfeld, rappresentante legale di Wanda Nara. «Uno era quello “ufficiale” e l’altro quello per le “cosette”. E un giorno quelle “cosette” vennero a galla, quando la coppia non era ancora sposata. Wanda si infuriò e siccome erano su uno yacht, quel cellulare finì dritto nel mare».

Potrebbe interessarti anche: La nuova rosa dell’Inter

(fonte: Il Corriere dello Sport)