Genoa Roma Fonseca, le parole in conferenza stampa.

Genoa Roma Fonseca

Dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Parma , la Roma di Fonseca riparte dalla trasferta di Genoa.

Alla vigilia del match Genoa-Roma, Il tecnico giallorosso , Paulo Fonseca, in conferenza ha fatto chiarezza su alcuni punti : Leonardo Spinazzola, protagonista dello scambio saltato con Politano dell’Inter, sarà in campo dal primo minuto. Sei appassioanto di Sport e ti piacerebbe seguire la tua squadra del cuore ? guarda Qui .  Fiducia nuovamente al 4-2-3-1 con Cristante che partirà dalla panchina, rientro di Justin Kluivert. Queste le parole del tecnico della Roma Fonseca alla vigilia della gara contro il Genoa:

Genoa, Juventus, derby: tanti impegni ravvicinati. Come sta la squadra?

Bene, è motivata e in fiducia. Sarà una settimana importante con tre partite importanti, la squadra sta bene. Peccato per gli infortunati.

Con le assenze di Florenzi e Kolarov sta pensando a qualcosa di diverso dal 4-2-3-1 domani?

No, giocheranno Spinazzola e Santon.

Con l’assenza di Zaniolo avrà sei uomini di attacco, i due attaccanti e quattro esterni. Questi ultimi non hanno fatto bene sin qui in zona gol. La situazione la preoccupa? Ha chiesto rinforzi?

Sono preoccupato in questo momento, devo essere sincero. Per esempio per questa importante settimana abbiamo solo Kluivert a sinistra e Under a destra. Perotti ha un trauma riportato dalla partita di Parma e non è convocato per la trasferta di Genova, difficilmente sarà pronto per la Juve. Dopo abbiamo solo Pellegrini come trequartista, per questo sono preoccupato. Stiamo lavorando con Petrachi per trovare un rinforzo per l’attacco sulle corsie. Abbiamo creato sempre tante situazioni per fare gol, dobbiamo migliorare ancora in questo.

Cristante è sembrato in buone condizioni a Parma. Può fare due partite ravvicinate o è meglio gestirlo?

Credo sia meglio dosarne l’impiego, in questo momento non è facile giocare due partite consecutive per lui. Domani non giocherà titolare.

Ha detto che Kluivert tornerà dal primo minuto. Lei lo aveva elogiato per la doppia fase. Quanto la aiuterà questo rientro?

Sono soddisfatto del recupero di Justin, prima dell’infortunio era in un grande momento. Devo dire che è cresciuto tanto in tutte le fasi della partita, per noi è importante. Però anche Perotti che lo ha sostituito ha fatto molto bene.

Un chiarimento su Cetin: ha detto che vuole che resti a Roma. Sarà così?

Non abbiamo parlato della possibilità di una sua partenza in prestito, resta con noi fino a fine stagione.

Per tutto l’inverno la Roma non giocherà mai alle 15: lo reputa un problema?

Mi piace quando abbiamo 72 ore di riposo. Per me non è un problema se giochiamo di sera, perché abbiamo più ore per recuperare dall’impegno precedente.

A proposito di Spinazzola, in che condizioni l’ha trovato fisicamente e psicologicamente? Sulla trattativa con l’Inter, vorrei chiederle se anche lei ha qualcosa

Spinazzola sta bene, si è allenato molto bene e sono felice per questo. Lui mi sembra contento. Non conosco i dettagli della situazione con l’Inter, ma devo dire che se la società ha preso questa decisione vuol dire che hanno fatto bene. Io ho tanta fiducia nel lavoro della società: è vero che mi sarebbe piaciuto avere in squadra Politano, ma mi fido dei miei dirigenti. Se hanno deciso di agire così, hanno fatto bene.

Su Politano ha chiesto a Petrachi e Fienga di fare un altro tentativo con altre modalità?

No, in questo momento stiamo provando a lavorare su altri profili, non su Politano.

Come stanno Pastore e Mkhitaryan?.

Pastore sta iniziando a lavorare in campo, sta andando bene. Miky potrebbe essere pronto per il derby.

Perotti, Juan Jesus e Pastore sono sul mercato? Per l’attaccante state guardando più all’estero o in Italia?

Nessuno dei tre è sul mercato. In entrata, stiamo cercando un’ala per la sostituzione di Zaniolo. Non aggiungo di più.

Contro il Parma abbiamo visto una Roma molto fluida, con schemi intercambiabili. Nel calcio di oggi ha ancora senso parlare di numeri e moduli?

Per me ha ancora senso parlare di numeri. Io in carriera ho sempre usato uno o due sistemi di gioco. Credo che non dobbiamo cambiare molto. Se cambi sistema di gioco cambia la dinamica della squadra. Credo che il calcio italiano mi stia migliorando da questo punto di vista. Dopo il calcio italiano sono pronto per tutto (ride, ndr).

Finisce la conferenza di Paulo Fonseca alla vigilia della gara Genoa-Roma.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *