Formula1, sull’ottavo Gran Premio della stagione , hanno parlato Giovinazzi, Grosjean, Sainz, Gasly e Hulkenberg. Tutti i piloti hanno risposto sul caso Vettel-GP Canada: “Penalità drastica, ma non è facile interpretare per i commissari“.

Formula1, si è appena conclusa la conferenza stampa , presenti molti piloti per parlare della gara GP di Francia e del caso Vettel-GP Canada.

Gasly apre la conferenza piloti: “Sono al GP di casa e sono contento che sia tornato nel calendario di Formula1. Il pubblico francese ha sempre avuto un ruolo importante. Ieri abbiamo fatto una partita di beneficenza per Bianchi“.

Grosjean: “Felice di essere qui e godermi il GP di casa” .

Gasly: “Correrò con una nuova power unit, è la terza specifica. Non ci aspettiamo un grande miglioramento, non penso che questo possa cambiare totalmente la situazione. Daremo qualcosa in più in gara. Questa pista si abbina di più al nostro pacchetto in gara” .

Grosjean: “Spero che qui potremo avere un buon pacchetto. Speriamo di dare filo da torcere alla Red Bull alla nostra portata“.

Grosjean: “L’anno scorso l’assetto iniziale era un buon pacchetto. Questo weekend farà parecchio caldo e dovremo riuscire a ottimizzare al meglio la macchina“.

Giovinazzi: “Non ho un gran chilometraggio qui a Le Castellet. è tutto nuovo per me, ho lavorato al simulatore, ma non è la stessa cosa, aspettiamo di essere in pista. La battaglia al centro pista è molto serrata, dobbiamo trovare l’assetto giusto per migliorare e essere più competitivi“.

Sainz: “Il GP del Canada è stato molto duro. Il weekend è stato un pò un pasticcio, cercheremo di imparare per questo GP in Francia. La Haas ha qualcosa di più rispetto a noi in qualifica e noi dobbiamo fare un passo ulteriore per essere competitivi la domenica“.

Hulkenberg: “C’è una battaglia al centro griglia. L’approccio è importante. La Renault ha compiuto dei progressi, ma siamo siamo stati fortunati anche grazie agli errori degli altri“.

Hulkerberg: “Mi piacerebbe fare il primo podio, abbiamo anche dei nuovi aggiornamenti che spero possano avvicinarci agli altri team, ma penso sia difficile. Sarà un GP emozionante e vogliamo rendere la Francia orgogliosa“..

Hulkenberg: “Caso Vettel? C’è stata una penalità? Non me ne ero accorto, la stampa non ne ha parlato“.

Grosjean: “Ci sono penalità che possono essere diverse per casi molto simili. E’ difficile per i commissari interpretare al meglio le regole, non sempre è facile. Solo Seb sa se poteva lasciare più spazio o meno“.

Gasly: “Dal punto di vista di Seb è molto dura e frustrante. Purtroppo sono cose che accadono ma per me è stato molto severa la penalità a Vettel“.

Sainz: “Non credo che Hamilton incorresse in un grave pericolo in quel momento. Penalità troppo drastica, non interpreta bene le regole delle corse che stanno nel divertimento e lotte dure“.

Sainz: “Non mi piacerebbe perdere il mio GP di casa della Spagna. Perdere Barcellona sarebbe molto grave per me e penso anche per F1“.

Hulkenberg: “A me piace correre in Germania, mi dispiacerebbe perdere il GP di casa dal calendario, ma non sono decisioni che spettano a noi piloti“. Potrebbe interessarti anche: la Ferrari fa retromarcia e non farà appello per i 5 secondi di penalità

(fonte: Skysport)