Formula 1. La conferenza GP di Gran Bretagna a Silverstone.

Formula 1. La conferenza GP di Gran Bretagna a Silverstone.

Formula 1. Al via il decimo weekend della stagione della Formula 1 per il Gran Premio della Gran Bretagna .

Formula 1. Inizia così il weekend della stagione F1 con la conferenza piloti nel giovedì di Silverstone. Presenti in sala stampa Giovinazzi, HamiltonNorris, Ricciardo e RussellAppuntamento con il GP domenica alle 15.10 in diretta su Sky Sport F1.

Hamilton: “Accordo rinnovo Silverstone? Non è una sorpresa, ma il calendario non può esistere senza la casa del Motorsport. Bello per i fan e bello vedere come continui a crescere”

Norris: “Sarebbe stato un peccato perdere Silverstone, fa piacere sapere che ci sia stato il rinnovo”

Russell: “Qui c’è qualcosa di speciale, non sono sorpreso del rinnovo”

Ricciardo: “Qui, 8 anni fa, il mio debutto in F1, Per me è speciale ed è giusto ce resti il GP qui. C’è un’atmosfera speciale”

Giovinazzi: “Pista speciale, felice del rinnovo per cinque anni e non vedo l’ora di correre”

Ricciardo: “A volte sono contento di non essere un ingegnere, mi scoppierebbe il cervello, ma da pilota so quando prendiamo una direzione che non mi piace. i miei ultimi 8 anni in F1? ricordo la prima conferenza, ero timido e sembravo un idiota, ma un idiota che aveva bisogno di un taglio di capelli che poi ho fatto. Un vortice di emozioni e ho acquisito col tempo più buon senso. Credevo già molto in me stesso, ma poi è cresciuta di anno in anno. Non mi sento ancora un veterano, mi sento ancora giovane e bello…”

Norris: “Il rinnovo fino al 2020? entusiasta, ultimamente va bene e questa notizia è un ulteriore bonus. Mi mette a mio agio. Ci sono progressi da fare, dovrò stare più vicino a chi mi sta sulla destra. Ci vorrà tempo ma credo che passo passo ci si possa arrivare. Lottare con Lewis in Austria? Piccola battaglia in curva 1, è stato bello. Non una vera battaglia, sarebbe stato bello durare di più in quella posizione. Bello essere lì, anche se per poco”

Norris: “Ho iniziato nel 2014 e da allora le cose sono cambiate parecchio. Ma ogni giro impari qualcosa di più. Il progresso più grande lo si fa dopo la Formula 3”

Russell: “Il processo di miglioramento per la Williams parte da due stagioni difficili. Stiamo facendo un lavoro di struttura ma siamo fiduciosi, passo dopo passo, di poter progredire”

Russell: “Io sono consapevole della storia della Williams. Ogni volta che entro nel museo resto sorpreso. Ho provato macchine del passato e sono rimasto sorpreso da tante cose, da com’erano fatte. Il progetto è a lungo termine del team, ma puntiamo a obiettivi grandiosi”

Hamilton: “Essere Hamilton? Essere qui è un privilegio e vale per tutti i piloti. E’ il GP più speciale dell’anno, per la moltitudine di gente, per lo spettacolo, l’adrenalina, la pressione. Ci sarà tutta la mia famiglia e il grande supporto dei tifosi. Non so quante ne ho vinte qui, ma voglio ancora migliorare. In Austria difficile per me, spero di avere un’opportunità migliore”

Hamilton: “Preoccupati? No, non approcciamo mai così ma sappiamo che Ferrari e Red Bull hanno fatto un notevole progresso. Qui la Ferrari ha fatto già una grande gara lo scorso anno”

Ricciardo: “L’asfalto di Silverstone? voglio vedere anche io, avevo pensato di fare un giro”. Hamilton sorride e dice: “Pensavo alla stessa cosa…”

Ricciardo: “Non ho rimpianti guardando alla Red Bull, in Austria è stata una bella gara. ma se torno all’anno scorso, avevamo tre vittorie mentre loro sono a uno adesso. Però nel presente io indietro. Sto cercando di costruire qualcosa di nuovo, dobbiamo lavorare. A Montreal la prima gara dove non abbiamo faticato troppo, quindi sono soddisfatto. Quanto alla Red Bull, sono contento per Max”

Russell: “Asfalto? ancora non ho guidato, quindi non posso dire nulla. Anche l’anno scorso era stato asfaltato. Comunque resta un tracciato molto interessante”

Hamilton: “Credo sia naturale pensare di eccellere in ogni cosa che fai. Ogni pilota crede nelle sue qualità, i ragazzi più giovani stanno facendo un lavoro fantastico. L’esperienza che fai sul campo non ha paragoni. Io da subito sono stato molto ambizioso”.

Hamilton: “Se fossi in squadra con Verstappen lui prevarrebbe? Non ho una risposta alle parole di Horner, io non mi paragono con nessuno. Max è stato favoloso in Austria e sta crescendo”

Hamilton: “Quello che non capisco è come mai gli organizzatori fanno coincidere i grandi eventi come Wimbledon alla F1, io vengo qui per rendere fiero il mio Paese. Nel 2024? Chissà se gareggerò ancora, magari ci sarò con un altro ruolo”

Norris: “Il team ha fiducia in me e la cosa è reciproca. Credo valga così anche per Sainz”

Hamilton: “Non sono apprezzato come Mansell fuori dall’Inghilterra? I tifosi hanno il diritto di scegliere per chi tifare. Io penso agli anni in cui non ne avevo al di là di mia madre e mio padre. Più sono meglio è e più tempo passerò qui in F1 e più occasioni avrò di far cambiare idea a chi non mi apprezza. Forse colpa dei baffi, o delle sopracciglia che non sono folte come quelle di Mansell”

Intanto Norris scoppia a ridere…

Hamilton: “Vedere i progressi di Norris, che è alle fasi iniziali della sua carriera è favoloso. E’ bello vedere crescere lui e Russell per chi come me è sui 30 anni”

Norris continua a ridere…

Giovinazzi: “Vorrei vedere gare più belle, forse meno carico aerodinamico potrebbe aiutare. Nel 2021 vedremo cosa accadrà con i cambi di regolamento”

Hamilton: “Al momento è importante che i piloti per la prima volta siano ascoltati dalla FIA e dobbiamo cercare di restare alla guida di questo processo per cercare di modificare le macchine e renderle più fisiche. Togliere il servosterzo non credo aiuterebbe. Come ha detto Ricciardo bisognerebbe facilitare le battaglie e avvicinare le macchine”

Norris: “L’aspetto principale che mi interessa è lottare. Dai tempi dei kart soffrivo fisicamente perché sono piccolino. Certo si possono cambiare alcune cose, ma non so se vale la pena per il servosterzo”.

Potrebbe interessarti anche:Formula 1 intervista Vettel in vista del GP di Silverstone

(fonte: Skysport)

Reader Interactions

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *