La Fiorentina di Cesare Prandelli sfida il Genoa di Rolando Maran, nella decima giornata di Serie A.

La Fiorentina al diciassettesimo posto a quota 8, sfida il Genoa al penultimo posto con 5 punti in classifica, nella decima giornata di campionato della Serie A. I padroni di casa sono reduci da una sconfitta in trasferta contro il Milan con il risultato di 2-0. Stessa sorte per gli ospiti che hanno perso contro il Parma per 1-2.

La partita Fiorentina-Genoa si giocherà lunedì 7 dicembre 2020 alle ore 20.45 allo allo Stadio Artemio Franchi e sarà trasmessa in esclusiva in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). Gli abbonati avranno anche la possibilità grazie a Sky Go di godersi la partita in diretta streaming sia su dispositivi mobili come tablet e smartphone, sia sul proprio pc o notebook.

Nel primo caso occorrerà scaricare la app, nel secondo basterà collegarsi con il sito ufficiale della piattaforma. L’alternativa è costituita da Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che consente, acquistando uno dei pacchetti proposti, di vedere il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare.

Le formazioni Genoa Fiorentina

Cesare Prandelli  è pronto a scendere in campo con il modulo 4-2-3-1. A difesa del portiere Dragowski, spazio a CaceresMilemkovic, Pezzella Biraghi . In mediana la coppia formata da Amrabat Duncan. Sulla trequarti agiranno Callejon, Castrovilli Ribery, pronti ad innescare l’unica punta Vlahovic.

Rolando Maran è pronto a scherare il 4-4-2. Tra I pali Paleari, difesa a quattro formata da Goldaniga, Bani, Zapata e Pellegrini . In mediana la coppia Lerager-Badelj, mentre sulle corsie laterali agiranno Ghiglione Sturaro. In attacco la coppia ShomurodovScamacca.

FIORENTINA (4-2-3-1) : Dragowski; Caceres, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Amrabat, Duncan; Callejon, Castrovilli, Ribery; Vlahovic. 

GENOA (4-4-2): Paleari; Goldaniga, Bani, Zapata, Pellegrini; Ghiglione, Lerager, Badelj, Sturaro; Shomurodov, Scamacca. 

Potrebbe interessarti anche: Beppe Bergomi: “Meglio Ibra che Cristiano Ronaldo”.