Fabio Capello: Il doppio segreto di Sarri.

fabio capello

L’ex allenatore del Milan, Fabio Capello , dà ragione a De Ligt: “Ha una mentalità offensiva e si sa adattare ai calciatori”.

Fabio Capello ha confermato le parole del difensore della Juventus, Matthijs De Ligt, che in un’intervista esclusiva a “Tuttosport” ha sottolineato come l’allenatore bianconero sia ” la via italiana al calcio totale degli olandesi “.

Però Capello non si ferma a questa affermazioni e fa delle precisazioni : “Non metterei soltanto questa etichetta a Sarri, che non è l’unico ad avere tale concezione di calcio“. Non fa il nome di altri allenatori italiani ma si sofferma sulle caratteristiche di Sarri. “Io l’ho visto allenare anche nella stagione in Inghilterra ed è un tecnico che è capace ad adattarsi in base ai giocatori che in quel momento ha a disposizione. Sia ben chiaro, lo ritengo un approccio assai intelligente“.

Quando allenava, Capello riusciva a raccogliere il massimo dalla sua squadra . Non a caso, infatti , nel biennio alla guida della Juventus, quella formazione vinceva perché era molto solida : ” Ma Sarri ha una mentalità offensiva e vincente“, sottolinea l’ex allenatore .

Del resto, Sarri ha dimostrato sulla panchina del Napoli che si può praticare un calcio bello e propositivo ed è per questo, che io dirigenti della Juve lo hanno scelto .

Fabio Capello : “Ci sono squadre che segnano un periodo”.

Prima di De Ligt era stato lo stesso tecnico toscano, ai tempi tecnico del Napoli, nel 2018, a tirare in ballo il calcio olandese: “Ci sono squadre che segnano un periodo. Se si domandasse a una persona degli Anni ’70 chi ha vinto il Mondiale, pochi saprebbero la risposta esatta: in quell’epoca la squadra più ricordata è l’Olanda. Gli Anni ’70 sono dell’Olanda, non di chi ha vinto. Qui al Napoli speriamo di fare questo: magari vincendo anche qualcosa“. Anche se al Napoli Sarri non ha vinto , il suo calcio però è stato molto apprezzato dai colleghi stranieri e le vittorie sono arrivate poi al Chelsea (Europa League).


Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *