Da Bergamo a Firenze, commovente tributo delle squadre di Serie A che si sono fermate al 13′ per ricordare Davide Astori.

Esattamente il 4 marzo di tre anni fa, Davide Astori, è venuto a mancare, ma il ricordo dell’ex capitano della Viola è sempre vivo: “Davide Astori è con noi, il suo esempio continua ad ispirarci – ha dichiarato il presidente della FIGC Gabriele Gravina -. Delle sue tante qualità mi piace ricordare la straordinaria capacità di unire, di essere amico e avversarioma mai nemico, di non essere mai divisivo“.

Il 4 Marzo 2018 ci lasciava Davide Astori

Il 4 marzo 2018 il mondo fu scosso dalla tragica notizia della morte di Davide Astori, scomparso a Udine alla vigilia del match di campionato. E ieri, per omaggiare Davide, al 13° minuto (come il numero della sua maglia) delle gare del 25° turno di Serie A sui maxischermi degli stadi è stata proiettata una foto dell’ex difensore azzurro per 13 secondi.

“Davide è stato convocato 58 volte in Nazionale collezionando 14 presenze e segnando anche un gol nel 2013 in Confederations Cup, nella finalina per il 3° posto con l’Uruguay – ricorda la Figc omaggiando il centrale -. Il 27 marzo 2018 un lungo applauso saluto’ il minuto di raccoglimento in sua memoria prima dell’amichevole Inghilterra-Italia, con gli Azzurri che scesero in campo con una dedica speciale sulla maglia ‘Davide sempre con noi'”. 

E ad Astori è stato intitolato anche un premio speciale per il Fair Play della ‘Hall of Fame del calcio italiano’, il riconoscimento istituito dalla FIGC e dalla Fondazione Museo del Calcio per celebrare giocatori, allenatori, arbitri e dirigenti capaci di lasciare un segno indelebile nella storia del nostro calcio.

Nardella: “Gli dedicheremo un murale a Firenze “

“Tre anni senza Davide Astori, tre anni senza il nostro Capitano. Con la sua famiglia e con i tifosi abbiamo deciso di dedicargli un grande murale per mantenere per sempre viva la sua memoria. Nessuno se ne va se vive nel cuore di chi resta. E Davide vive nei nostri cuori”. Lo ha scritto, su Twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella in occasione dell’anniversario della scomparsa di Astori.

Potrebbe interessarti anche: Giuseppe Meazza, la storia di un vero capitano