Il nuovo pilota del team Tech3, Danilo Petrucci, dopo aver svelato la livrea 2021 della KTM, ha parlato a Sky Sport 24: “Vorrei vincere ancora”.

 Danilo Petrucci, nuovo pilota della Tech3, è pronto ad iniziare la sua prima stagione con il team in coppia con Iker Lecuona. Petrucci ha firmato il contratto senza pensarci due volte, come ha raccontato in esclusiva a Sky Sport 24: “Sono stato il primo pilota a credere in questo progetto, per affetto e stima verso la KTM. Ne ho comprate tantissime da cross in vita mia, quindi seguivo con affetto e interesse i progressi della KTM negli ultimi anni, in cui hanno iniziato a farsi notare in pista dandomi fastidio.

Il giorno in cui mi hanno chiamato per parlarmi della possibilità di unirmi a loro, io ero a girare con Tony Cairoli, pilota KTM da anni, che ha vinto tantissimo nel motocross. È stata una coincidenza pazzesca: pochi giorni dopo, siamo andati in Austria, abbiamo trovato l’accordo e siamo riusciti a chiudere subito il contratto con KTM. Mi sono trovato subito bene con loro. Nel 2020 la KTM ha vinto tre gare, sono stati veloci fin da subito, quindi questo accordo era la miglior cosa che poteva succedermi”.

Danilo Petrucci: “Mi piace molto questo arancione, capisci subito che si tratta di una KTM”

La nuova livrea del team Tech3 è caratterizzata dal tradizionale arancione della KTM: “Mi piace molto questo arancione. In questo modo non ci si può sbagliare, capisci subito con questo colore che si tratta di una KTM. La moto l’ho vista davvero per la prima volta il giorno dell’unveiling, è stata veramente una bella sorpresa”.

Il Mondiale inizia il 28 marzo con il GP del Qatar, Petrucci spiega quali sono i suoi obiettivi: “Nelle ultime due stagioni sono riuscito a vincere almeno una gara. Adesso ho cambiato moto dopo tanti anni, ma vorrei vincere ancora: riuscirci anche con la KTM significherebbe aver vinto in MotoGP con due factory diverse, pochi piloti ci sono riusciti. 

Quindi intanto l’obiettivo è essere veloci e vincere almeno una gara, per il campionato vediamo… L’anno scorso con 9 vincitori diversi abbiamo visto che paga la costanza, in questa stagione ci sono 10 piloti che possono vincere il titolo. Quindi è molto difficile fare previsioni, anche perché non ho ancora provato la moto, ho una gran voglia di provarla, lo sogno da giugno dell’anno scorso”.

Danilo Petrucci: “Che malinconia la presentazione Ducati”

La Ducati ha da poco svelato le livree 2021 della Desmosedici di Pecco Bagnaia e Jack Miller e Danilo Petrucci, non è rimasto indifferente davanti a quelle immagini:Mi ha fatto effetto non esserci dopo tanti anni, è stato un momento abbastanza malinconico, ma lo ricordo con grande affetto e piacere, è stata una parte importantissima della mia carriera, mi hanno portato a vincere in MotoGP, quindi sono veramente soddisfatto di quello che ho fatto nel mio passato in Ducati”.

Confronto con Dovizioso

Nella sua esperienza in Ducati, Petrucci ha avuto come compagno di box Dovizioso. Dopo il divorzio dalla Rossa, Andrea ha deciso di prendere un anno sabbatico. Soltanto un progetto davvero interessante potrebbe fargli cambiare idea, ma al momento Dovizioso è ancora fuori dai piloti che parteciperanno al prossimo Mondiale. Mi dispiace molto che Andrea non possa essere in pista quest’anno, almeno questo è quello che si prospetta. So che si sta allenando tantissimo, ci siamo sentiti qualche giorno fa. Penso che probabilmente ci rivedremo, adesso fa il pilota di motocross professionista, ma mi dispiace che non sia con noi in pista.

Io ho imparato tantissimo da lui, dentro e fuori la pista: è un bravo ragazzo e un grandissimo pilota. Come è cambiato il nostro rapporto dopo l’episodio di Aragon? Abbiamo parlato, ci siamo confrontati su come stava andando l’inverno, siamo stati a girare in due momenti diversi con le moto da cross, ma non abbiamo avuto un confronto su quello che è successo l’anno scorso. Quando ci rivedremo, credo a breve, lo faremo”.

Danilo Petrucci: “Rossi e Morbidelli potrebbero collaborare per essere ancora più veloci”

Marquez sta recuperando dopo la terza operazione all’omero del braccio destro, fratturato lo scorso 19 luglio. Lo spagnolo potrebbe essere costretto a saltare la prima gara della stagione 2021. “Spero che Marc torni in forma, da quanto ho capito il problema è stato serio: quando tornerà in moto bisognerà capire se sarà ancora il Marquez di prima. Lui ci ha abituato a stupirci e quando tornerà sarà veloce. Io quando entro in pista non penso a chi c’è e a chi non c’è, sicuramente Marquez sarà un problema in più in pista, ma l’anno scorso tutti hanno dimostrato di essere veloci con 9 vincitori diversi”.

PetrucciLecuona è una delle tante nuove coppie che vedremo nella MotoGP 2021: “Sono tutte coppie molto forti. Morbidelli sul finire della stagione 2020 è stato veramente veloce, nonostante la sua moto andasse piano. Franco può essere molto pericoloso nel 2021, non so se con Valentino si aiuteranno più del solito: potrebbero collaborare per essere ancora più veloci. Inoltre sono curioso anche di vedere Pol Espargaró con la Honda insieme a Marc Marquez”.