Corinna Schumacher . Le grandi cose iniziano …

Corinna Schumacher

La moglie del leggendario pilota della Ferrari, Michael Schumacher, rompe il silenzio e secondo la stampa inglese, avrebbe dato degli indizi che fanno ben sperare sul possibile recupero del marito.

Pochi giorni prima del sesto anniversario dell’incidente sulla neve che è quasi costato la vita all’ex pilota della ferrari ( lesione cerebrale), la moglie di Michael Schumacher , Corinna , ha dato una piccola speranza a tifosi e ad amici . L’ex pilota della Ferrari , attualmente sta seguendo un difficile e lungo percorso di riabilitazione e sulle condizioni di salute c’è ancora uno stretto silenzio.

Secondo il tabloid inglese “Mirror” Corinna , in occasione del lancio di una nuova pagina social da parte del fan club di Schumacher, ‘KeepFightingMichael‘, ha spiegato che le grandi cose iniziano con piccoli passi. Sempre secondo la stampa inglese, la consorte di Schumacher , forse riferendosi alla cura con le staminali, avrebbe dato ai tifosi alcuni piccoli indizi rassicuranti: molte piccole particelle possono formare un grande mosaico.

È una delle poche volte che Corinna si esprime sulle condizioni del marito. Sei appassionato di Sport? Ti piacerebbe essere sempre aggiornato sul mondo del Calcio? visita la nostra pagina mainsport.it . L’ultima, risale lo scorso novembre, aveva spiegato che Michael è in buone mani e stiamo facendo il meglio per lui, chiedendo più volte la volontà di avere rispetto per la sua famiglia, dopo la fuga di notizie sul presunto ricovero a Parigi.

Lo scorso settembre, infatti, la stampa francese aveva annunciato che il sette volte campione del mondo tedesco di F1 era stato ricoverato in gran segreto all’ospedale europeo Georges-Pompidou di Parigi per essere sottoposto a una cura con cellule staminali da un luminare nel campo. Attualmente Michael Schumacher è assistito da 5 anni nella sua villa a Losanna sul lago di Ginevra, ma sulle sue condizioni vige da sempre il massimo riserbo.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *