Coppa Italia Milan Gattuso. L’andata della prima semifinale di Coppa Italia tra Lazio e Milan finisce con il risultato di 0-0. Dopo aver parlato ai microfoni di RAI Sport Rino Gattuso ha commentato il match della Coppa Italia Lazio-Milan anche in conferenza stampa, ecco le sue parole: “E’ un risultato balordo per noi, perché un eventuale gol subito varrebbe doppio per la Lazio. Dovremo stare attenti. Si può fare certamente meglio, ma il risultato me lo tengo stretto, non avendo fatto segnare una squadra con gli interpreti offensivi che ha la Lazio. Oggi, specialmente nel primo tempo, la Lazio, ci ha aspettato. Nella loro metà campo quando rubavano palla ci mettevano in difficoltà. Ci conosciamo bene io e Inzaghi, forse è un caso che le partite sono finite 0-0. Vediamo come andrà a finire tra due mesi”.

Le difficoltà:

“Le poche volte che siamo usciti dalla pressione abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio a livello tecnico. Bisogna conoscere su quale binario vuole portare le partite l’arbitro. Orsato lo conosciamo tutti, quando arbitra non fischia mai mezzi falli. Noi stavamo sempre a pensare che era fallo e invece avremmo dovuto continuare a giocare. Sono d’accordo quando dici che la Lazio ha giocato molto meglio di noi, però io non ricordo tutte ste palle gol create. Siamo stati molto bravi a limitare le loro giocate offensive”.

Kessiè:

“Ha preso una ‘vecchietta’ con il ginocchio. Non si sta trascinando nessun problema fisico. Non riusciva a correre senza dolore e ha chiesto il cambio. Oggi il problema non è stato l’uscita di Kessie”.

Suso :

“Non solo lui a livello tecnico non ha fatto una grande prestazione. Non mi è piaciuta la squadra a livello tecnico, abbiamo sbagliato tanto, giocando tante volte palle lunghe su Piatek, sviluppando in maniera non corretta. Dovevamo cercare Bakayoko dopo essere passati dalle mezze ali, non direttamente come abbiamo fatto. Abbiamo sbagliato negli ultimi 30 metri. Laxalt e Borini hanno qualità diverse rispetto a Rodriguez e Calhanoglu. Merito alla Lazio. Mi viene da sorridere quando sento che la Lazio è in crisi. La Lazio ti mette 4-5 uomini in area quando arrivano sul fondo. In fase difensiva la squadra mi è piaciuta molto, un passo indietro a livello tecnico”.
Potrebbe interessarti anche: Abisso fermo per un mese

(fonte: Sportmediaset)