Conferenza Sarri: Out Cristiano Ronaldo.

Conferenza Sarri

L’ allenatore bianconero, Maurizio Sarri, nella conferenza della vigilia, motiva l’assenza di Cristiano Ronaldo nel match contro l’Atalanta.

Alla vigilia del match Atalanta-Juventus, il tecnico bianconero, Maurizio Sarri, spiega in conferenza stampa, l’assenza di Cristiano Ronaldo a Bergamo: Ha avvertito un fastidio alla seconda partita col Portogallo. Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo del Calcio? visita la Pagina . L’obiettivo è recuperarlo per l’Atletico. Sullo sfogo dopo la sostituzione contro il Milan: Abbiamo parlato martedì, i giocatori vanno fatti sbollire. Il match Atalanta-Juventus sarà in diretta esclusiva sabato 23 novembre alle 15 su Sky Sport Serie A .

O passiamo una vita in chiarimenti o ci abituiamo a capire che i giocatori vanno fatti sbollire. Nella riunione di martedì Cristiano Ronaldo mi ha detto che nella prima partita col Portogallo non ha sentito fastidio, ma nella seconda sì. L’obiettivo è recuperarlo per la partita di Champions con l’Atletico, per domani al 99% non sarà a disposizione.

Come dovrà approcciare la Juventus: adattarsi o imporre il proprio gioco?

L’Atalanta è una squadra che ha un’altissima intensità ma che ha anche grandi qualità tecniche, è la squadra che segna di più in campionato. La più bella definizione l’ha data Guardiola: è come andare dal dentista. È una squadra pericolosa, riuscire a nascondere le doti di questo avversario sarebbe importante, ma non è semplice.

Come ha ritrovato la squadra?

Non li ho ritrovati ancora tutti, Cuadrado è rientrato soltanto ieri un po’ acciaccato. I giocatori sono tutti pieni di piccoli problemi e acciacchi. Danilo non aveva bisogno di rilanciarsi, non ha giocato molto perché è stato infortunato. Ramsey sta cominciando a star bene. La problematica della sosta è Alex Sandro ma è molto meno grave di ciò che era apparso. Abbiamo un problemino all’adduttore per Rabiot

Cambia qualcosa affrontare il miglior attacco?

Ho sempre lavorato sulla fase difensiva: a Napoli eravamo la seconda difesa del campionato, in Inghilterra la terza. Non è una novità per me: cambiare mentalità per un singolo avversario è impossibile, specialmente se soltanto oggi ho tutta la squadra a disposizione. Dobbiamo andare avanti per la nostra strada.

Che ne pensa dell’introduzione del virtual coach?

Non ho idea di cosa sia. (Glielo spiegano) Si usa di nascosto da almeno cinque anni, è da tanto che certi strumenti girano nelle panchine.36 minuti fa

Danilo si è detto molto entusiasta del gioco e che somiglia a Guardiola. Quanto ci vorrà secondo lei per vedere la Juve che vuole?

La crescita arriva alternandosi con momenti di regressione. Una crescita costante non l’ho mai vista in nessuna squadra. È chiaro che vogliamo fare un certo tipo di calcio ma senza snaturare certi giocatori: deve esserci sempre un compromesso. Questa squadra ha ancora molto da esprimere ma in base alle caratteristiche che ha e non soltanto rispetto alle idee dell’allenatore.

Matuidi è recuperato?

Sì volendo, ma ancora un po’ di dolore se viene toccato nella zona interessata. Lui è un tipo che però sa superare queste difficoltà, ieri si è allenato interamente con noi quindi è totalmente a disposizione. Si conclude la conferenza stampa di Maurizio Sarri.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *