Calcio. La Juve ricorda Scirea a 30 anni dalla scomparsa.

Calcio. La Juve ricorda Scirea a 30 anni dalla scomparsa.

Calcio. Il club bianconero ha omaggiato Scirea: “Campione indimenticabile sul campo ed esempio fuori”.

Calcio. La Juventus ricorda Gaetano Scirea sul suo sito internet a 30 anni dalla tragica scomparsa del suo grande e amato capitano. “È morto Gaetano Scirea, in un incidente stradale avvenuto in Polonia, dove si era recato per seguire la squadra che sarà la prossima avversaria della sua Juventus nella coppa“. È domenica 3 settembre 1989, l’Italia sportiva apprende la tragica notizia dalla Domenica Sportiva. È Sandro Ciotti a interrompere il programma e ad annunciare la scomparsa del campione.

Gaetano aveva solo 36 anni e lasciava la moglie Mariella e il figlio Riccardo. Sono passati trent’anni esatti – si legge sul sito bianconero – ma l’eredità che Scirea ha lasciato è ancora intatta. Sul campo, dove ha vinto tutto: un Mondiale, sette scudetti, tutte le coppe organizzate dalla UEFA, un’Intercontinentale, due coppe Italia. Ma forse soprattutto fuori del campo.

Zoff regala un ricordo di Scirea

Ricordo la notte dopo la vittoria del Mondiale, assaporammo la gioia insieme, scambiando pochissime parole. La nostra stanza era soprannominata ‘la Svizzera’, perché era un’oasi di serenità“. Mai un eccesso, mai un comportamento fuori dalle righe, come ricordava il suo Presidente di sempre, Giampiero Boniperti: “Non ha mai pronunciato una parola contro un compagno. Scirea era il mio fuoriclasse in tutto“. Per ricordare a chi c’era, ma anche per raccontare alle nuove generazioni chi fosse Gaetano Scirea lo Juventus Museum gli dedica una mostra temporanea. L’esposizione ‘Gaetano Scirea’, all’interno del museo bianconero, verrà inaugurata proprio oggi, e sarà visitabile dal pubblico a partire da domani.

Buffon: “Indimenticabile”

Anche Gigi Buffon ha voluto dedicare un pensiero alla bandiera bianconera: “Oggi come 30 anni fa. Indimenticabile Gaetano Scirea” ha scritto su Instagram il portiere della Juve. Potrebbe interessarti anche: Calcio Fiorentina, intervista a Commisso.

(fonte: Tuttosport)

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *