Calcio Juventus. Arrestati 12 capi ultrà.

Calcio Juventus. Arrestati 12 capi ultrà.

Calcio Juventus. La Polizia ha arrestato 12 capi ultrà, in seguito a un’indagine durata oltre un anno grazie alla denuncia partita dalla Juventus, dopo aver tolto dei privilegi ai leader delle curve.

Calcio Juventus. La Polizia ha arrestato 12 capi ultrà, tra le accuse anche associazione a delinquere ed estorsione aggravata. Sono ancora in corso perquisizioni in diverse città d’Italia. Alle 11:30 prevista una conferenza stampa in procura a Torino , nel corso della quale verranno illustrati i dettagli dell’indagine che ha portato agli arresti di questa mattina.

Blitz della Polizia nella curva della Juventus. I capi e i principali referenti dei gruppi ultrà bianconeri sono stati arrestati nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura di Torino. Le accuse nei confronti degli ultras sono associazione a delinquere, estorsione aggravata, auto riciclaggio e violenza privata. L’indagine coinvolge tutti i principali gruppi del tifo organizzato: ‘Drughi‘, ‘Tradizione-Antichi valori’, ‘Viking‘, ‘Nucleo 1985’ e ‘Quelli… di via Filadelfia‘.

I leader della curva della Juventus ricattavano la società bianconera, dopo che la Juventus aveva deciso di interrompere una serie di privilegi concessi ai gruppi ultrà. È quanto emerge dall’inchiesta della Polizia: l’indagine è durata oltre un anno ed è partita da una denuncia della stessa società bianconera.

La decisione della società bianconera al termine del campionato 2017-18 di togliere una serie di privilegi ai gruppi ultrà, ha scatenato la reazione dei leader . Dall’indagine è emerso che uno dei principali gruppi del tifo bianconero, i ‘Drughi’, riusciva a recuperare centinaia di biglietti per le partite allo Stadium , grazie all’aiuto di alcuni titolari di agenzie e negozi abilitati alla vendita dei tagliandi delle partite della Juve. Potrebbe interessarti anche: Serie A, le pagelle di Roma e Sassuolo

(fonte: Skysport)

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *