Il Borussia M’Gladbach di Marco Rose ospita l’Inter di Antonio Conte, nella quinta giornata a gironi del Gruppo B di Champions League.

L’Inter all’ultimo posto a quota 2, deve assolutamente battere il Borussia M’Gladbach al primo posto con 8 punti in classifica, per sperare ancora negli ottavi di Champions League. La squadra di Conte quindi deve vincere e sperare in un risultato positivo tra Shakhtar Donetsk e Real Madrid.

La partita Borussia M’Gladbach-Inter si giocherà martedì 1 dicembre 2020 alle ore 21.00 nel palcoscenico del Borussia Park a Monchengladbach e sarà trasmessa in esclusiva in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite). Gli abbonati avranno anche la possibilità grazie a Sky Go di godersi la partita in diretta streaming sia su dispositivi mobili come tablet e smartphone, sia sul proprio pc o notebook.

Nel primo caso occorrerà scaricare la app, nel secondo basterà collegarsi con il sito ufficiale della piattaforma. L’alternativa è costituita da Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che consente, acquistando uno dei pacchetti proposti, di vedere il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare.

Borussia M’Gladbach-Inter le formazioni di Champions League.

Marco Rose scenderà in campo con il modulo 4-2-3-1. Tra i pali Sommer, difesa a quattro formata da Lainer, Ginter, Elvedi e Wendt. A centrocampo la coppia NeuhausKramar. Sulla trequarti agiranno Herrmann, Stindl e Thuram pronti ad innescare l’unica punta Pléa.

Antonio Conte invece è pronto a schierare il 3-5-2. A difesa del portiere Handanovic, spazio a Skriniar, De Vrij e Bastoni. A centrocampo Barella, Brozovic e Gagliardini, mentre sulle corsie laterali agiranno Darmian e Young. In attacco ola coppia offensiva LukakuLautaro Martinez.

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Ginter, Elvedi, Wendt; Kramer, Neuhaus; Herrmann, Stindl, Thuram; Plea.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lautaro Martinez, Lukaku. 

Potrebbe interessarti anche: Beppe Bergomi: “Meglio Ibra che Ronaldo”.