Il Bologna di Siniša Mihajlović sfida il Milan di Stefano Pioli, nella 20.ma giornata di campionato della Serie A.

Il Bologna al tredicesimo posto con 20 punti, ospita il Milan al primo posto a quota 43 punti in classifica, nella 20.ma giornata di Serie A. I padroni di casa sono reduci da una sconfitta in trasferta contro la Juve per 2-0. Stessa sorte per gli ospiti che hanno perso contro l’Atalanta con il risultato di 0-3.

La partita Bologna-Milan si giocherà sabato 30 gennaio 20121 alle ore 15.00 allo Stadio Renato Dall’Ara e sarà trasmessa in diretta tv da Sky sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, numero 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Serie A (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite).

Gli abbonati grazie a Sky Go potranno seguire la partita anche in diretta streaming, sia sul proprio pc o notebook, sia su dispositivi mobili quali tablet e smartphone. Nel primo caso basterà solo collegarsi alla pagina ufficiale della piattaforma, mentre nel secondo bisognerà scaricare l’app.

In alternativa c’è l’opzione Now Tv, il servizio di streaming live e on demand di Sky che permette di seguire il meglio della programmazione sportiva della tv satellitare a chi acquista uno dei pacchetti offerti.

Le formazioni Bologna-Milan

Siniša Mihajlović scenderà in campo con il modulo 4-2-3-1. A difesa del portiere Skorupski , spazio a Soumaoro, Danilo, Tomiyasu e Dijks. A centrocampo spazio a Schouten e Domínguez. Sulla trequarti agiranno Orsolini, Soriano e Sansone, pronti ad innescare l’unica l’unica punta Barrow.

Stefano Pioli schiererà il 4-2-3-1. Tra i pali G. Donnarumma, difesa a quattro formata da Calabria, Tomori, Romagnoli e Theo Hernandez. In mediana la coppia TonaliKessié. Sulla trequarti conferma per Saelemakers, Rebic e Leao. Unica punta Ibrahimovic.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Soumaoro, Danilo, Tomiyasu, Dijks; Schouten, Domínguez; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow. 

MILAN (4-2-3-1)G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessié; Saelemakers, Rebic, Leao; Ibrahimovic.

Potrebbe interessarti anche: Zlatan Ibrahimovic, la storia di un campione.